La biciclettata del 1 maggio prova che non serve la ciclabile per andare in bici nel parco. E per il 6 assemblea promossa dal comitato per la salvezza della pineta.

L’idea di una nuova colata di cemento al vialone ha fatto arrabbiare i viareggini, che hanno reagito raccogliendo in pochissimi giorni oltre un migliaio di firme online promosse dal comitato per la salvezza della pineta e con una biciclettata il 1 maggio promossa dalla pagina La Lecciona.

Andare in bicicletta dalla Marina della Darsena alla Marina di Torre del Lago è stata la migliore dimostrazione che si può già andare in bicicletta in quell’area, senza bisogno di piste ciclabili che porterebbero cemento all’interno del parco. Il parco purtroppo è sotto attacco. Da una parte il folle progetto dell’asse di penetrazione, dall’altra l’idea di costruire una pista ciclabile inutile. Dietro a questi progetti potrebbe celarsi, con un appetito famelico, la speculazione delle speculazioni ovvero unire la Marina della Darsena alla Marina di Torre del Lago attraverso una strada e costruendovi magari nuovi alberghi e residence. Il progetto è al momento irrealizzabile ma sappiamo benissimo che certi squali sarebbero pronti a tutto.

Intanto il Comitato per la Salvezza della pineta ha convocato per lunedì 6 maggio un’assemblea al cantiere sociale per discutere di quali iniziative mettere in campo per difendere il parco.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 − due =