Un centinaio di persone alla proiezione del film “La donna elettrica” nel piazzale del CSOA SARS in attesa del dissequestro dopo l’incendio.

L’incendio che ha colpito il CSOA SARS non ha fiaccato il morale delle compagne e dei compagni che da oltre sedici anni danno vita a questa importante esperienza di autogestione. Martedì 20 nel piazzale del parcheggio c’è stata una cena a cui hanno partecipato una sessantina di persone che hanno solidarizzato con il centro sociale viareggino e dopo c’è stata la proiezione del film “La donna elettrica” a cui hanno assistito quasi un centinaio di persone. Un cinema all’aperto perché il SARS è ancora sotto sequestro dopo l’incendio che comunque non ha però danneggiato lo stabile centrale.
Il film è la storia di una donna che lotta contro un’industria locale che sta compromettendo la vita degli abitanti inquinando. Ma l’arrivo di un bimbo orfano metterà in discussione tutte le sue battaglie. Il film ha ottenuto una candidatura agli European Film Awards, In Italia al Box Office La Donna Elettrica ha incassato 374 mila euro. Si tratta di un film che fa riflettere su alcuni temi importanti e lo fa stando fuori dal political correct. E’ stata una serata interessante ricca di partecipazione e voglia di ripartire. Ci auguriamo che il centro sociale sia dissequestrato il prima possibile e che possa tornare ad essere fruibile a pieno.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − = 5