Sit-in per l’Amazzonia a Viareggio dove è stato ribadito di difendere anche il nostro parco.

Circa un centinaio di persone hanno partecipato al Sit – In per l’Amazzonia, domenica 1 settembre alle ore 21, in Piazza Campioni sul lungomare di Viareggio. Cartelli, striscioni e video da computer portatili per denunciare quanto il criminale Jair Bolsonaro, presidente del Brasile sta attuando. Numerosi sono stati gli interventi dei giovani del Friday foro Future che hanno annunciato lo sciopero del 27 settembre. Si è parlato del disastro e di che cosa possiamo fare da migliaia di km di distanza. Rabbia, dolore e indignazione non sono sufficienti se non si cambia stile di vita e non si mettono in discussione le modalità di produzione di questo sistema economico.
Presenti esponenti anche di Repubblica Viareggina e Potere al Popolo che hanno sottolineato l’ipocrisia di alcuni politicanti che cercano di apparire amici di questo movimento ma che sono solo lupi vestiti da agnello. Non sono state risparmiate critiche alla green economy ed è stato soprattutto detto che se vogliamo difendere l’Amazzonia si deve partire dalla difesa del nostro parco naturale a Viareggio, la nostra piccola Amazzonia.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 + quattro =