Oltre 2500 giovani per le strade di Viareggio per lo sciopero internazionale per il clima.

In tantissime città italiane si sono svolte manifestazioni per il clima e l’ambiente. Al di là dei denigratori di Greta, quasi tutti schierati a destra ma anche qualcuno anche a sinistra, specie tra i rottami dello stalinismo, questo movimento non sembra conoscere battute d’arresto e sembra anzi destinato a crescere. Del resto, questo movimento, affronta un tema di vitale importanza, come il futuro del pianeta messo in pericolo dalle logiche di un profitto vorace. A Viareggio migliaia di persone, almeno 2000 secondo la polizia, sono scese in piazza e hanno dato vita ad un lungo e colorato corteo che partito da Piazza Mazzini è arrivato fin sotto il comune. Il corteo era formato essenzialmente da giovanissimi delle scuole medie superiori ma anche da insegnanti e attivisti ambientalisti e sindacali. Presenti anche esponenti dei partiti della sinistra seppure senza bandiere per rispetto a questo movimento. Tantissimi i cartelli con su scritto: “Salviamo il pianeta distruggiamo il sistema.” “Ci siamo rotti i polmoni e ci alziamo come oceani” “No asse Si pineta” e tanti altri. Intanto domani Viareggio più Verde, il Comitato salviamo la pineta e il Cantiere Sociale Versiliese pianteranno alberi proprio con lo spirito di dare un seguito a questa meravigliosa giornata, che ha visto tantissimi giovani della nostra città unirsi ai tanti giovani di tutto il mondo in un movimento ecologista che ha una forza internazionale.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + = 13