Ampiamente riuscito il flah mob della Casa delle donne e intanto mercoledì 27 nasce “Non una di meno Viareggio”.

Domenica 24 novembre, vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, si è svolto in Piazza Mazzini un partecipatissimo flash mob promosso dalla Casa delle Donne a cui hanno aderito numerose realtà tra cui ARCI, Cantiere Sociale Versiliese, Dada Boom, ANPI e molte altre associazioni. Obiettivo dichiarato dell’iniziativa è stato quello di diffondere la cultura del rispetto per la vita, in ogni suo aspetto, come indice del grado di civiltà raggiunto dalla società in cui viviamo e sensibilizzare l’opinione pubblica, con particolare attenzione verso le nuove generazioni, affinché sempre si promuovano, si rispettino e si difendano i diritti delle donne. Ferma la denuncia contro il patriarcato. Emozionante lo spettacolo messo su dalla Bottega del Teatro.

Intanto mercoledì 27 novembre presso la sala Enrico Petri in via Matteotti 87 a Viareggio si terrà la prima assemblea pubblica di “Non una di meno Viareggio”. “Siamo la marea che non si può fermare, saremo rivolta” si legge nell’evento.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 9 = sessanta tre