Teste reo – dadaiste

Due artisti e attivisti dell’Officina d’arte fotografica e contemporanea “Dada Boom”, Alessandro Giannetti e Giacomo verde, nonché firmatari del manifesto “Reo – Dadaista”, lo scorso aprile hanno preso una decisione singolare. Si sono recati in queste ore presso lo studio Nedo Tatoo di Lido di Camaiore e hanno deciso di farsi tatuare da Edoardo Morelli le proprie teste con il simbolo e con le parole di ordine del manifesto. Adesso abbiamo due teste reodaiste. Il reo -dadaismo è dissacrazione è non senso ma è anche critica spietata all’esistente. Soprattutto è azione. Azione erotica e politica, psicanalitica ed onirica. Il reo – daismo è includente e può prevedere infinite “e”. Tutto questo pensiero che è ancora in divenire adesso non è solo dentro le teste dei reo – dadaisti ma anche tatuata fuori le teste di due di loro.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × sei =