Anche a Viareggio è stato ricordato l’ottantesimo compleanno di Fabrizio De André.

In occasione dell’ottantesimo compleanno di Fabrizio De André, anche a Viareggio, c’è chi lo ha voluto ricordare in modo spontaneo attraverso l’iniziativa, promossa da Romina Cortopassi, “Cantata Anarchica”. Alcune decine di persone si sono ritrovate in passeggiata, davanti al cinema Odeon, e con chitarre, armonica e tamburelli hanno intonato. “Io sono bombarolo”, “La canzone del Maggio”, “La canzone di Marinella”, “La guerra di Piero” e tante altre.

Diceva Don Gallo, che Faber continuava a regalare emozioni e oggi le ha regalate a quelle persone che passavano per la passeggiata. Parole quelle delle sue canzoni che non solo sono poesie ma che fanno a pugni con i tantissimi post di odio e menefreghismo che leggiamo sui social. E mentre Salvini il leader della Lega sta per arrivare in città dividendo la comunità c’è chi ha voluto rendere omaggio ad un poeta militante che stava sempre dalla parte di chi contestava.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + sei =