Collocato a Torre del Lago il mi carro “con veemenza e feroce discordia.” Azione Reo-Dadaista.

Azione reo – dadaista a Torre del lago.

“A Torre del Lago, in Piazza della Pace, è comparso un nuovo monumento. Di cartapesta e metallo, ma comunque un monumento.
Si tratta di un piccolo carro carnevalesco sfuggito dalla Collezione del Concorso “Il Mi’ Carro 2020” del quartiere Varignano di Viareggio. I componenti Reo-Dadaisti del collettivo artistico DadaBoom dichiarano di averlo visto forzare l’uscita del capannone urlando gli slogan “Carnevale tutto l’anno” e “con le uova per Salvini, liberiamo la toscana dagli ubriachi a lui vicini”. Hanno poi trovato il comunicato di seguito qua riportato.
Popolo libero del Carnevale, ascolta!
Avendo saputo che l’onorevole Salvini ha approfittato del carnevale viareggino per inaugurare la sede elettorale di un partito di suoi presunti sudditi a Torre del Lago.
Avendo sentito che il suddetto “capitano” pretende di liberare la Toscana da tutti quelli che non accettano di obbedire ai suoi ordini e che quindi sono da considerare stranieri, incompetenti, ignoranti e diffusori di virus extracomunitari.
Io mi sento in dovere di ricordare a tutti quanti che la Toscana già si liberò da sola da chi volle imporre il suo unico pensiero su tutta la nazione.
E che oggi, piuttosto, è giusto rendere omaggio a chi, contestò Salvini e per questo deve affrontare l’ennesimo processo pretestuoso. Un omaggio alle persone che hanno detto in faccia al ciarlatano che, diffondendo la paura per ogni diversità ha l’intento di legare, piuttosto che liberare, le menti dei suoi presunti sudditi ubriacandole con falsità terrorizzanti per poi dichiararsi ipocritamente loro “capitano liberatore”.
Io piccolo carro carnevalesco ho deciso di rompere le regole e gli steccati trasformandomi in monumento in onore di chi volle liberare Viareggio “Con veemenza e feroce discordia.” E “con veemenza e feroce discordia” è il nome che mi sono dato da carro partigiano.
E mi ergerò in Piazza della Pace, a Torre del Lago, perché bisogna saper ricordare, e distinguere, quali sono le forze che combattono giustamente per una vera Pace tra i popoli e chi invece prevede la pacificazione forzata eliminando il sano conflitto degli oppressi contro gli oppressori.
L’unica autorità che riconosco è quella del Re Carnevale che lascia liberi i suoi non-sudditi di divertirsi come gli pare e di sfottere ogni potere.
Quindi grido a tutta voce:
“Carnevale tutto l’anno, con le uova per Salvini, liberiamo la Toscana, dagli ubriachi a lui vicini.”
Per ricordare chi sono i veri liberatori!!”

Firmato
Un Piccolo Mi’ Carro del Carnevale 2020

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto − = 4