Duccio Checchi del Fronte della Gioventù Comunista contro Mallegni e Santini.

“I nostri eroi”, ovvero quelli che, per una certa classe politica, fino a 2 mesi fa erano i “professoroni” “intellettualoni” “sapientoni” “dottoroni”. Uno spettacolo turpe, da parte di politici e politicanti senza cultura, senza idee se non quelle di avere la presunzione di autoproclamarsi “vicini al popolo” perchè, ogni 2 giorni, fanno dei banchetti per ridicoli referendum.
Giusto perchè si ricordi; il Capitano, in piena emergenza, faceva dirette in cui diceva “Bisogna riaprire tutto quello che si deve riaprire”. Mentre il Senatore faceva il suo patetico video (poi vigliaccamente cancellato) in cui invitava la gente ad andare a Pietrasanta. E oggi vorrebbe essere lui a denunciare chi l’ha insultato per le sui dichiarazioni. Io non ho paura nel dire che meriterebbe una denuncia lui per aver messo in pericolo la salute dei suoi cittadini.
Poi ci si mette anche il monarchico di viareggio (l’uomo che si autoproclama coerente passando da AN a FI e da FI alla Lega) che, dopo aver insultato ANPI e sindacati, si mette ad insultare coloro che si sono messi in prima linea per fare un gesto altruista come quello di portare la spesa ai bisognosi. A questo punto sarebbe da chiedersi dove sono i suoi leghisti, dato che sono loro quelli che dicono di essere i più vicini ai cittadini. Ennesima dimostrazione che si è sempre bravi a spararla grossa, ma poi quando ci si ritrova in determinate situazioni ci si accorge che la vita non è solo campagna elettorale.

Duccio Checchi Fronte della Gioventù Comunista Versilia

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Duccio Checchi del Fronte della Gioventù Comunista contro Mallegni e Santini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + = 11