L’ANPI solidarizza con i “Partigiani Sempre” per gli attacchi di Alessandro Santini.

“Lasciamo fuori i Partigiani Sempre dalla becera propaganda elettorale. Ieri sera, il consigliere leghista Alessandro Santini, in forte critica con il decreto governativo che impone la chiusura delle discoteche e dei locali simili, ha girato un breve video alla festa dei Partigiani Sempre allo Stadio dei Pini di Viareggio. Così facendo ha voluto fare una sterile polemica contro il sindaco Giorgio Del Ghingaro il quale, secondo Santini, impone il rispetto delle norme anti-covid solo a chi torna comodo a lui.Il consigliere Santini è stato però poco furbo, perché nel suo video si vede benissimo che le persone mantengono il distanziamento sociale, in fila e ai tavoli, e indossano la mascherina.La festa dei Partigiani Sempre è un momento molto importante per la città di Viareggio, perché propone eventi e dibattiti su temi che principalmente riguardano il lavoro e la salute, specialmente quest’anno che stiamo vivendo la tragica esperienza del Covid-19. Pensiamo che utilizzare la festa per fare un attacco al sindaco, per un palese scopo elettoralistico viste le imminenti elezioni amministrative e regionali, sia del tutto fuori luogo. Facciamo notare al consigliere Santini che il suo video è stato girato in data 16 agosto, mentre il nuovo decreto governativo che prevede la chiusura delle discoteche (quindi non delle feste come quella dei Partigiani Sempre) è entrato in vigore solo oggi, 17 agosto. A tutte le forze democratiche diciamo di lasciare fuori la festa dei Partigiani Sempre dalla campagna elettorale, in quanto essa rappresenta un’importante momento di confronto e di dibattito per tematiche importanti che ci riguardano in prima persona. Come ANPI esprimiamo tutta la nostra solidarietà al circolo Partigiani Sempre, e lo ringraziamo per l’impegno che dimostra ogni anno per l’organizzazione della festa e per lo spazio che ci concede sempre.”

ANPI Viareggio

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × quattro =