Le baldorie sono una tradizione da difendere contro repressione, degrado e abbandono delle periferie.

Foto da archivio

“Sentiamo dire che le tradizioni sono importanti, tranne poi vederle sempre snaturare o incanalare dentro le esigenze di chi comanda. Le Baldorie, e non la baldoria, a Viareggio erano un momento di festa per piccoli e non. Un momento di aggregazione delle genti dei quartieri. Purtroppo per motivi diversi questa tradizione è andata scemando anche se negli ultimi anni abbiamo avuto segnali di controtendenza. In quartieri popolari, come il Varignano, questa tradizione non è mai venuta meno nonostante consumismo, omologazione e repressione. La giunta comunale, che anni fa decise di festeggiarla l’8 e non il 7 mostrando ignoranza sul tema, ha emanato una delibera dove con arroganza pretende di essere l’unica a celebrare la ricorrenza. Noi non ci stiamo e saremo a difendere questa tradizione popolare.

Era il 1854 e l’epidemia di colera aveva risparmiato Viareggio. Gli abitanti della città per ringraziare la Madonna decisero di accendere dei falò. Oggi che un’altra epidemia, anzi una pandemia infesta il mondo, quella del covid 19 e la gioventù ha dovuto subire un lungo lockdown, la celebrazione assume un rituale propiziatorio e un desiderio di libertà. Purtroppo verso i giovani assistiamo ad una repressione e ad una criminalizzazione diffusa come ci mostrano i recenti fatti di Marina di Carrara e anche le denunce a dei giovani del Varignano accusati pure per il ridicolo reato di furto di pancali. C’è chi vorrebbe trasformare il nostro paese in uno stato di polizia e trova ogni pretesto per restringere le libertà e cancellare i diritti conquistati con la lotta. La zona dove, noi, da diversi anni celebriamo la baldoria è la vetraia. Una zona lasciata in totale stato di abbandono e degrado dall’amministrazione Del Ghingaro. Ci abbiamo spesso trovato vetri e siringhe, erbacce non tagliate e rifiuti di ogni genere. Il signor Manzo e il signor Del Ghingaro si preoccupino di questa zona tutti i giorni dell’anno e non solo il 7 di settembre. Proprio in questi giorni in delle case popolari ha ceduto una scala e solo il caso ha voluto che non ci fossero dei feriti. dove era l’amministrazione?”

Cantiere Sociale Versiliese

Officina “Dada Boom”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Le baldorie sono una tradizione da difendere contro repressione, degrado e abbandono delle periferie.

  1. Pingback: Non c’è delibera che ferma le baldorie. In tutta Viareggio si è festeggiato. Alla Vetraia Benetton e sardine sul falò. | Dada Viruz Project

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 − uno =