Non c’è delibera che ferma le baldorie. In tutta Viareggio si è festeggiato. Alla Vetraia Benetton e sardine sul falò.

Lo avevano annunciato, con un comunicato congiunto, e hanno mantenuto la promessa. Cantiere Sociale Versiliese e Officina “Dada Boom hanno festeggiato alla Vetraia la baldoria. A dire la verità è stata tutta Viareggio, e in particolar modo il Varignano, che si è ribellata alla delibera diktat di Giorgio Del Ghingaro che ufficializzava una sola baldoria e proibiva tutte le altre. Divieti e repressione non possono fermare una tradizione che dura da oltre 160 anni, da ben prima dell’unità di Italia.

La Baldoria alla Vetraia ha visto l’accensione di un falò in piena sicurezza. E’ stato mantenuto il distanziamento sociale. I bambini hanno acceso le loro girandole, hanno bevuto un bicchiere di aranciata e i più grandi un bicchiere di vino. Il resto lo hanno fatto la musica, i fuochi d’artificio e la voglia di stare insieme. Come ogni anno è stato bruciato il carro vincente del carneval varignano 2020 e se due anni fa toccò a Del Ghingaro, l’anno scorso a Salvini e Di Maio, quest’anno è toccato a Benetton e alle sue sardine.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + = tredici