A Lucca, “lavoratori e disoccupati” contro Draghi.

I LAVORATORI E I DISOCCUPATI RIFIUTANO DRAGHI!NO ALLA DITTATURA DEGLI EUROCRATI.

Sui giornali lo lodano e lo incensano in ogni modo da giorni. Draghi è il vicino di casa premuroso, l’uomo comune della porta accanto: ce lo vogliono far piacere a tutti i costi. In realtà Draghi è un fido servo degli speculatori, degli affamatori, dei banchieri, della finanza internazionale, di chi in questi anni ha tagliato, privatizzato, impoverito e licenziato, di chi ci ha fatto piombare in questa situazione.I lavoratori e disoccupati di Lucca e provincia oggi mandano un messaggio chiaro: Draghi è nostro nemico, un tecnocrate amico dei peggiori politicanti e industriali d’Italia e d’Europa. Non è altro che un uomo dell’UE e di Confindustria che non vede l’ora di regalare i miliardi del Recovery Fund agli amici degli amici per poi ricattarci per decenni con la scusa del “debito” da saldare.Gente come lui in nome degli interessi di banche e multinazionali è capace di arrivare a toglierci persino le briciole, come i miseri aiuti dati dallo Stato in pandemia, il blocco di sfratti e licenziamenti o il Rdc.Magari lo farà lentamente pensando che così non ce ne accorgiamo, magari lo farà con un governo mascherato da “non tecnico” perché qualche politico poltronaro ci si intrufolerà in cambio di chissà quale mangiatoia. Non ci interessa, quello che verrà fuori dal governo di questo succhiasangue sarà in ogni caso un governo di €urocrati nemici dei lavoratori, dei disoccupati, degli studenti, delle piccole attività in crisi e di tutte le famiglie della nostra gente. ALZARE LA TESTA, TUTTI!VOGLIAMO IL PROLUNGAMENTO DEL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI E DEGLI SFRATTI. VOGLIAMO REDDITO E LAVORO. VOGLIAMO SUBITO LA CANCELLAZIONE DI UTENZE, AFFITTI, TASSE E CARTELLE ESATTORIALI.SPAZZIAMO VIA IL GOVERNO DRAGHINO AL RICATTO DEL DEBITOPer la nostra gente

LAVORATORI E DISOCCUPATI DI LUCCA E PROVINCIA

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + 6 =