Non una di meno Viareggio in bicicletta per “cambiare” la toponomastica della città con nomi di partigiane.

“Oggi, 25 aprile 2021, per la 76 esima ricorrenza della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, ci preme ricordare una parte di Resistenza oscurata e celata per tanto tempo, onorando la memoria di tutte quelle donne che ne furono protagoniste senza ottenere gli adeguati riconoscimenti da parte della nostra storia, sempre troppo declinata al maschile.La partecipazione femminile fu fondamentale per la lotta di Liberazione e rappresentò una delle prime occasioni in cui le donne parteciparono in prima fila, insieme agli uomini, a un momento cruciale della storia italiana.Abbiamo deciso di farlo dedicando loro le piazze più famose della nostra città.Lo facciamo quotidianamente portando avanti la nostra lotta,la nostra liberazione, che ci vede impegnate in prima linea contro patriarcato, disuguaglianze, discriminazioni di genere, di etnia e di status sociale. Lo facciamo ogni volta in cui rivendichiamo i nostri diritti. Lo faremo fin quando questa società si dividerà in sfruttati e sfruttatori. In questo senso: La resistenza continua!”

Non una di Meno Viareggio

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Non una di meno Viareggio in bicicletta per “cambiare” la toponomastica della città con nomi di partigiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − = zero