Viareggio non è il lunapark dei padroni. Rifondazione Comunista al fianco dei lavoratori della PAM.

VERTENZA PAM: VIAREGGIO NON È IL LUNAPARK DEI PADRONI, RIFONDAZIONE COMUNISTA A FIANCO DEI LAVORATORI

Come ampiamente previsto, la Pam riapre dopo la finta chiusura.

Questa vicenda ha tutti i tratti di una speculazione finanziaria vera e propria, sia a danno della collettività e dell’ambiente (ricordiamo che Pam si fece autorizzare l’intervento sull’area un giorno prima di annunciare la chiusura) sia a danno dei lavoratori, in parte licenziati e in parte trasferiti, che oggi si trovano rimpiazzati da precari, assunti con i contratti vessatori e le retribuzioni da fame introdotte dai governi a guida PD e Forza Italia negli ultimi anni: le stesse forze politiche che con servilismo e ridicola adorazione applaudono ad ogni supermercato che viene aperto su un territorio già saturo di offerta della grande distribuzione, magnificando nuovi posti di lavoro senza mai dire che con un mercato saturo ad ogni nuova apertura corrisponde la chiusura di un altro supermercato con relativi posti di lavoro tragicamente persi e storie di famiglie spezzate che si ritrovano nel dramma della disoccupazione.

Riteniamo che il limite della sopportazione sia stato da tempo oltrepassato, tanto nel comune di Viareggio quanto in quelli limitrofi di Massarosa e Camaiore, e saremo in prima linea con le nostre strutture e i nostri militanti a fianco dei lavoratori, come già all’epoca della chiusura, in ogni azione che vorranno intraprendere su questa e altre vertenze simili.

Nicolò Martinelli

Segretario Partito della Rifondazione Comunista Federazione della Versilia

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 1 = cinque