In tanti a Largo Risorgimento per difendere gli alberi. Del Ghingaro sempre più nervoso continua ad abbattere alberi.

Giorgio Del Ghingaro è sempre più nervoso e lo manifesta, non solo, bannando dal suo profilo chiunque lo critica ma anche con post ridicoli sugli alberi. E chissà quali altre uscite dovremo aspettarci ancora visto il successo della mobilitazione in difesa degli alberi a Largo Risorgimento. La proposta di candidare Fabrizio Miracolo alla presidenza del parco non può apparire una cosa seria ma solo l’ennesima provocazione di un sindaco in profonda difficoltà. Al presidio assemblea, promosso dal comitato per la Salvezza della Pineta e ben coordinato da Andrea Lami, hanno partecipato circa 150 persone in particolar modo cittadini che abitano in zona. Tutti critici verso lo sviluppo di questa periferia. Numerosi gli interventi che hanno ribadito la volontà di difendere gli alberi da questo abbattimento selvaggio che colpisce, oramai, n varie zone della città. Presenti il consigliere comunale Tiziano Nicoletti ed esponenti di Repubblica Viareggina, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, Movimento Cinque Stelle, ecc.. Numerosi gli striscioni e i cartelli tra i quali quelli dei “No Asse”. Tra gli interventi quello di Francesca Trasatti di Potere al Popolo che ha criticato la PAM non solo per la gestione degli alberi ma anche per come ha delocalizzato molti dipendenti. Una azienda da boicottare perché mette il profitto davanti alla vita di alberi e persone. Mario Giannelli di Repubblica Viareggina ha ribadito, invece, l’importanza di unire lotte diverse e la necessità di puntare verso l’ecosocialismo e non in transizioni ambientali che puzzano di demagogia. Sono state salutate le azioni realizzate dal museo Giak Verdun ed è stata espressa solidarietà ai denunciati di Pietrasanta per la lotta in difesa dei Tigli di Piazza Statuto. La mobilitazione di Largo Risorgimento è stata solo la prima tappa di un lungo percorso di lotte che farà sicuramente innervosire Del Ghingaro, Miracolo e banda.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − due =