Invito al boicottaggio della PAM. Azione di protesta con striscioni di varie realtà.

“Il modello di sviluppo che prevede la continua costruzione di centri commerciali ha dequalificato ulteriormente le nostre periferie. In pochissimi metri ormai non si riescono più a contare store, ipermercati e magazzini che vendono tutti gli stessi prodotti penalizzando sempre la filiera corta a tutto vantaggio delle multinazionali. La grande distribuzione non ha a cuore salute, ambiente e il tessuto sociale delle nostre città. Continuare a pagare marchette a chi devasta i territori sradicando alberi, cementificando, delocalizzando e depauperando i lavoratori dei loro diritti con falsi annunci di perdite e chiusure, è una politica che non condividiamo. Oggi contro la PAM, ieri contro MC Donalds e Conad, facciamo sentire la nostra voce, che non nasce da motivazioni ideologiche ma da valutazioni sulla qualità della vita. Viareggio ha bisogno di nuova edilizia popolare, di spazi verdi, di centri culturali, di servizi sanitari, di opportunità di socialità appaganti per i giovani, non dell’ennesimo luogo di alienazione dove le persone contano solo per il numero della loro carta di credito. Questo modello neo liberista accomuna ormai in egual misura centrodestra e centrosinistra e per questo ci siamo sentiti in dovere di far sentire la nostra voce di opposizione, una voce ecosocialista.”

AS.I.A.USB Viareggio

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

Museo Popolare “Gïåk Vërdün”

Potere al Popolo Versilia

Repubblica Viareggina

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

2 Responses to Invito al boicottaggio della PAM. Azione di protesta con striscioni di varie realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ sei = 13