Filippo Antonini ANPI provinciale di Lucca ribadisce la solidarietà a Mimmo Lucano.

“Non è consuetudine da parte dell’Anpi commentare le sentenze, a maggior ragione in attesa delle motivazioni che sicuramente, quando saranno depositate, leggeremo con attenzione e vivo interesse. Tuttavia, riteniamo di esprimere -di cuore- la Nostra massima solidarietà a Mimmo Lucano, fosse solo perché ogni persona ha diritto di essere innocente fino al terzo grado di giudizio. Fosse solo perché è dato pacifico che il sindaco di Riace non si è arricchito o ha tratto alcun vantaggio personale dalla vicenda. Fosse -soprattutto- per quello che Mimmo Lucano ha rappresentato sul proprio territorio, in fatto di accoglienza, solidarietà ed inclusione. Purtroppo, nel Nostro Paese, giustizia e legalità non sempre coincidono e troppo spesso le leggi ordinarie non attuano pienamente la Costituzione nata dalla Resistenza. Ce lo insegna la storia e la mente va -immediatamente- ai Nostri cari partigiani, a Danilo Dolci e ai molti atti di disubbidienza civile che costellano il territorio, recenti e passati; fin da quando quella piccola ma grande donna di nome Antigone tra il diritto della città e l’umanità scelse quest’ultima. Anche noi sappiamo da che parte stare!”

Filippo Antonini Presidente Provinciale ANPI LUCCA

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− sette = 2