Incendio alle case Erp del Varignano. La denuncia di PC e Brigata Mutuo Sociale per l’abitare.

Quello che abbiamo chiaro è lo stato d’abbandono di un intero quartiere. Stiamo parlando del Quartiere Toscana Varignano Viareggio e in particola modo delle case Erp, ovvero Parcheggio Comunale per esseri umani considerati di serie B. Case transennate da anni e nessun intervento effettivo. Impianti elettrici fuori norma, fili scoperti impianti metano contatori luce piombati dalla miseria degli inquilini, infiltrazioni lungo i piloni portanti l’intera struttura ed intere famiglie che da generazioni vi abitano in attesa di una regolamentazione comunale, che non arriva. Ma nel frattempo il tempo e l’incuria stanno portando avanti il compito di devastazione, le uniche cose che non si dimenticano dei poveri qui al Varignano sono il tempo che passa ed il degrado ambientale che avanza inesorabile di fronte a persone disarmate ed ormai prive non solo di un occupazione lavorativa ma pure di speranze. Si perché qui questo quartiere da decenni ormai sembra non sia più presente neppure sulla mappa della città. Varignano quartiere proletario del quale ci si dimentica troppo spesso. E così mentre i membri dell amministrazione comunale viareggina sognavano di aperitivi sù immaginarie terrazze in riserve naturali da cementificare per ciclovie transeuropee da far passare, mentre era in atto l’ennesima compravendita di una piscina comunale da anni inutilizzata e sottratta ai cittadini da i TG locali della Versilia usciva la notizia di un incendio propagatosi alla palazzina 19 del quartiere Toscana a Viareggio.
Come Partito Comunista riteniamo il diritto all abitare un diritto inalienabile per ogni essere umano ed è nostro preciso compito denunciare situazioni di abbandono istituzionale. Per questo motivo i militanti della federazione Versilia hanno ritenuto necessario ieri pomeriggio fare un sopralluogo e parlare con gli abitanti dell appartamento andato a fuoco e non solo, per avere una visione reale di ciò che è accaduto. Per capire i motivi scatenanti e prender visione dell attuale situazione dell’immobile che ricordiamo dopo un primo sfollamento da parte dei vigili del fuoco resta ancora occupato da intere famiglie nonostante la situazione di pericolo visto che anche l’appartamento a fianco è rimasti lesionato ed l’odore acre della combustione di materiali tossici chd permane tuttora in tutta la palazzina e all interno degli altri appartamenti. Ieri pomeriggio la responsabile nostra per la Versilia, con il sostegno della Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare, si è recata sul posto e ha raccolto una serie di denuncie da parte degli abitanti del quartiere che da decenni lamentano inascoltati questa estrema situazione di disagio abitativo di degrado sociale. Lo sconcerto che ci ha pervaso alla vista delle condizioni di quello che è uno dei quartieri più proletari di Viareggio al punto di rendere inabitabili intere palazzine Erp è stato veramente tanto. Come ha fatto l’ amministrazione Del Ghingaro in anni di gestione cittadina a far finta di niente?
Sappiamo che le cose al Varignano non vanno bene, ma mai ci saremmo aspettati questo Stato di abbandono totale. Situazione inaccettabile per una società che ancora pretende di chiamarsi civile ma che poi nell effettività del quotidiano divide le persone in cittadini di serie A e cittadini di serie B. E qui il dislivello appare chiaro. Quello che si è aperto a i nostri occhi è stato, senza esagerazione, uno scenario post bellico, una situazione talmente estrema che ci resta veramente impossibile comprendere come un amministrazione che si dice tanto attenta al bene sociale, poi si limiti alla sola facciata. Un’amministrazione così interessata alla compravendita di palasport da anni sottratte a i viareggini, possa poi dimenticarsi di un intero quartiere e de cittadini che vi abitano da decenni parcheggiati in attesa di. Dato che le istituzioni non danno risposte a queste persone, nel quartiere si cerca di sopravvivere ognuno con i propri mezzi. L’impegno messo da parte di tutti gli inquilini è quello che permette loro di continuare ad abitare in quelle palazzine. Intere famiglie hanno cresciuto i propri figli in un disagio crescente in attesa di una risposta da parte dei servizi sociali che non è mai arrivata. Purtroppo Erp è lenta nel verificare le assegnazioni delle case. Troppe case sono in stato di abbandono e la stessa Erp è divenuta un parcheggio dove collocare qualche amico di partito a prendere lo stipendio. Questo modo pessimo di gestire non può essere più tollerato.

Partito Comunista

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 + = tredici