Cambiati i lucchetti all’ex SARS. L’assemblea dei movimenti anticapitalisti viareggini se lo riprende a attacca sull’asse di penetrazione l’amministrazione.

In continuità con l’assemblea svoltasi al Cantiere Sociale Versiliese, a cui avevano aderito una decina di realtà politiche e sociali, le quali avevano elaborato un documento contro la chiusura del centro Sociale SARS e con il presidio, per le residenze, promosso dalla Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare lo scorso 21 dicembre sotto il municipio di Viareggio, il 23 dicembre una trentina di compagne e compagni sono rientrati all’interno dell’ex centro sociale SARS e hanno cambianto i lucchetti messi in precedenza dal comune di Viareggio. Si è svolta poi una riunione che si è definita Assemblea dei Movimenti Anticapitalisti Viareggini, la quale ha ribadito come quello spazio appartenga ai movimenti cittadini e non alle burocrazie di palazzo. Fuori dallo spazio è stato appeso uno striscione contro l’asse di penetrazione non solo perché quella lotta ha una alta valenza simbolica ma perché questa area è strategica per fermare progetti speculativi come quelli dell’asse di penetrazione e della ciclovia tirrenica alla Lecciona.

A gennaio si svolgerà una nuova assemblea nella quale saranno decisi il nuovo nome dello spazio sociale, le nuove finalità e i nuovi passaggi da fare.

Assemblea dei Movimenti Anticapitalisti Viareggini

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 2 = otto