Arte e cultura una bella partenza per Enrico Marchetti e Camaiore Popolare.

Sabato 15 gennaio si è tenuto il tavolo su arte cultura della coalizione Camaiore Popolare per Enrico Marchetti sindaco, composta da Rifondazione Comunista e Potere al Popolo Versilia.
Nella discussione sono stati affrontati svariati temi con la cittadinanza, né riportiamo alcuni: è intervenuto Massimiliano Turba (presidente dell’associazione tappetari di Camaiore), che ha auspicato una maggiore valorizzazione di una realtà come quella dei tappeti all’interno del territorio camaiorese e anche l’avvicinamento da parte dei giovani all’ “arte dell’effimero”. Erano presenti il professore e storico dell’arte Giuseppe Paoli, che ha approfondito l’approccio all’arte in territorio camaiorese, e la signora Maria Luisa Acuto che ci ha coinvolto nel progetto di sostegno ai pazienti oncologici.
In seguito Thomas Martinelli, ex professore del liceo Galileo Chini e professore di Inglese all’Università di Pisa, ha parlato dell’importanza della formazione della “cultura dal basso” e di un processo partecipativo che sia volto all’inclusività di più persone possibili; in rappresentanza dei giovani è intervenuta Cecilia Torcigliani, studentessa, che ha parlato della necessaria costruzione di un polo per giovani dedicato ad attività, sia ricreative come arte musica e pittura, con una sala prove, sia alla professionalizzazione, quindi ai corsi per la formazione lavorativa.
Un importante accento è stato posto sull’importanza di coinvolgere i molti giovani intervenuti attraverso una consulta.
Nel suo intervento, Andrea Dini ha parlato dell’importanza di creare “un filo rosso”, che colleghi tutte le iniziative sul territorio Camaiorese distribuendole non solo nel centro storico ma su tutto il territorio comunale e con una calendarizzazione non solo estiva, ma durante tutto l’anno solare. E della scelta annuale un tema centrale che caratterizzi tutte queste manifestazioni.
Nelle conclusioni, il candidato a Sindaco Enrico Marchetti ha ribadito la nostra volontà all’ascolto per la scrittura del programma, al fine di produrre una proposta innovativa e coerente in tutti i suoi punti per Camaiore.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro + 3 =