“Mai più sfruttamento stagionale!” Presidio di USB al pontile di Forte dei Marmi.

Si è svolto sabato 5 marzo nei pressi del Pontile di Forte dei Marmi un presidio con interventi al microfono e volantinaggio da parte di USB contro lo sfruttamento stagionale. Qui sotto pubblichiamo integralmente il volantino.

MAI PIU SFRUTTAMENTO STAGIONALE

“Presidio e volantinaggio di fronte al pontile di Forte dei Marmi!Buste paga fasulle, lavoro in grigio, in nero o a cottimo; assenza del giorno libero, demansionamento, strisce orarie estenuanti e flessibilità estrema, spesso per paghe da fame sono purtroppo condizioni comuni e all’ordine del giorno per troppi lavoratori e lavoratrici della nostra costa durante la stagione estiva.Da anni come sindacato ci battiamo affinché almeno il contratto nazionale, seppur come abbiamo sempre denunciato non sia un granché venga rispettato; oltre a pretendere l’introduzione di un salario minimo che garantisca a tutti e tutte di lavorare per una paga dignitosa.I numeri forniti dall’Ispettorato del lavoro relativi all’intero territorio nazionale dello scorso anno confermano quanto appunto sosteniamo da anni ed anche il nostro sportello sindacale ha registrato un aumento di richieste di intervento.In molti però hanno paura di denunciare quanto subiscono, hanno timore di ripercussioni o sono sfiduciati dai sindacati.Non tutti però…Oggi siamo stati a Forte dei Marmi per denunciare pubblicamente la segnalazione che abbiamo ricevuto da una ex dipendente, nostra iscritta, dell’hotel Miramonti che ci ha raccontato alcune irregolarità subite la scorsa estate.Con la nostra assistita stiamo da mesi cercando, confrontandoci con i proprietari di questa attività, di recuperare i soldi che gli spettano per il lavoro che ha svolto durante la stagione passata. Abbiamo però trovato di fronte a noi un muro, da parte del titolare, che continua imperterrito a negare le richieste della lavoratrice che lo ribadiamo non vuole altro che recuperare i soldi che gli spettano per le ore che ha svolto regolarmente e lasciarsi questa brutta storia alle spalle.Da parte nostra come sindacato, ribadiamo la piena disponibilità al dialogo, come abbiamo sempre dimostrato ma ribadiamo con forza che IL LAVORO VA PAGATO il giusto e quanto indicato dai contratti nazionali e i DIRITTI dei lavoratori tutti, nessuno escluso vanno rispettati!”

Unione Sindacale di Base

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + 5 =