Dopo due anni finalmente è tornato il “25 aprile in Cantiere” con tante iniziative.

Finalmente “25 aprile in Cantiere” è tornato e con esso tanto entusiasmo. Le stupide polemiche di un sindaco latitante non hanno rovinato una giornata di festa e lotta, attraversata da centinaia di persone e ricca di avvenimenti. C’è stato il mercatino “Liberi Tutti” ormai una piacevole realtà di autogestione e di genuinità con prodotti a chilometri zero, c’è stato il concerto della famiglia Boiler che ha fatto fare un viaggio indietro nel tempo. C’è stata l’esposizione del No war happening boom, la mostra sui crimini di guerra USA realizzata da noi di Dada Viruz Project e la emozionate performance contro le guerre della Reo Dada Crew (La Temibile, Paola Bonaiuti, Murat Onol, Alessandro Giannetti.) Una giornata caratterizzata da interventi politici e tanta socialità, fuori dall’omologazione. Un successo non scontato dopo due anni di stop per colpa della pandemia.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 − = due