In tanti con la bicicletta e la bandiera rossa all’iniziativa di CRO e Viareggio Meticcia.

Dopo lo stop di due anni, dovuto alla pandemia, è tornata la biciclettata antifascista promossa da Viareggio Meticcia e CRO Darsene.Il maltempo non ha impedito lo svolgimento di un’iniziativa simpatica e partecipata. Dopo la colazione offerta dal CRO Darsene alle 10 almeno 200 persone, tante anche le famiglie con bambini festosi, sono salite sulle biciclette con le bandiere rosse e hanno iniziato a pedalare per le strade di Viareggio. Diverse le tappe. La prima è stata Piazza Puccini dove è stata ricordata la Formazione partigiana Marcello Garosi con l’intervento di Andrea Ventura presidente dell’istituto storico della resistenza. Seconda tappa Piazza Shelley, dopo aver attraversato attraverseremo lo splendido Viale Capponi, per arrivare a ricordare i giovani antifascisti e partigiani che si formarono al Liceo Giosuè Carducci grazie al professore Giusppe Del Freo.La terza taooa è stata Piazza Nieri e Paolini per ricordare i due antifascisti uccisi in Piazza nrl 1921. ui è stata omaggiata la Didala a deci anni dalla morte. Infine ultima tappa, Largo Risorgimento al monumento alla resistenza e alla pace, dove insieme ad ANPI sono stati omaggiati i partigiani di ieri e oggi. La biciclettata ha voluto esprimere piena solidarietà all’ANPI attaccata da partiti e informazione per l’atteggiamento coerente contro l’invio di armi all’Ucraina.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ quattro = 6