Cantiere Sociale, FdGC, PC, Potere al Popolo , PCL e Repubblica Viareggina si schierano con le case occupate contro Del Ghingaro.

Pubblichiamo qui sotto i comunicati del Cantiere Sociale Versiliese, del Fronte della Gioventù Comunista della Versilia, del PC Versilia, di Potere al Popolo Versilia del Partito Comunista dei Lavoratori di Lucca e Versilia e di Repubblica Viareggina.

Forti con i deboli Deboli con i forti

Il cantiere sociale versiliese si schiera a fianco del movimento di lotta per la casa di Viareggio che ha resistito lunedì 19 settembre al tentativo di sgombero di una casa “recuperata” dall’abbandono a Torre del Lago . Nella casa abitano famiglie con minori che hanno dato nuova vita ad una casa abbandonata da decenni dal comune e rischiano di essere gettati per strada dall’amministrazione. Il governo cittadino continua la sua cinica guerra contro i poveri e i deboli. Tutto questo dopo aver azzerato le politiche e gli investimenti sociali nel settore dei servizi agli indigenti e alle famiglie. Il sindaco sembra ora voler colpire i movimenti che nel loro piccolo aiutano nell’ambito della casa i soggetti più poveri di questa citta. Lo sgombero oltre a gettare famiglie per strada porterebbe nuovamente alla muratura e all’ abbandono di uno spazio pubblico. Come le case di via Matteotti o il Vasco Zappello (potremmo fare decine di esempi). Ci chiediamo se dietro questo disegno repressivo ci sia la voglia di vendetta (quasi personale) verso quei movimenti che hanno sempre criticato l’assenza di politiche sociali dell’amministrazione. Noi sicuramente sappiamo da che parte stare! Saremo il 29 e 30 settembre proprio nella casa recuperata di Torre del Lago per una due giorni di iniziative e resistenza attiva sul tema della casa e dei beni comuni da recuperare dall’abbandono.

Basta guerra ai poveri!

Vogliamo politiche sociali reali e popolari!

Cantiere Sociale Versiliese

A Viareggio persiste una grave emergenza abitativa, ma grazie alla mobilitazione si è riusciti a togliere dalla strada alcune famiglie, in modo che potessero sistemarsi in ambienti abbandonati dalle istituzioni, i quali sono stati recuperati e salvati dal degrado. Ciò ha però portato all’intervento della polizia e dei tecnici del Comune di Viareggio che hanno tentato di sgomberare le persone che vivono nella casa recuperata di Torre del Lago. Questo è stato impedito grazie alla mobilitazione per la quale sono previsti atti repressivi bei confronti dei compagni e delle compagne. Esprimendo la nostra solidarietà e riconoscendo la necessità di organizzarsi, soprattutto con la stagione invernale alle porte, accogliamo l’invito di Dada Viruz Project a partecipare alle assemblee del 29-30 Settembre per promuovere sul territorio i necessari appuntamenti di lotta, per costruire un argine alla repressione contro chi si organizza, per un contrattacco per ripristinare i servizi sociali, lentamente smantati col susseguirsi delle crisi economiche.

Fronte della Gioventù Comunista Versilia

Nel pieno della campagna elettorale, nel bel mezzo della distrazione nostra e di tutti i compagni locali personalmente impegnati in essa, arriva la vendetta di Del Ghingaro.

Abbiamo motivi validi di credere questo, perché il primo cittadino di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, più volte è risaltato alle ” cronache locali” per ATTI DI PREPOTENZA come in questo caso, che è solo l’ultimo di una lunga serie.

È risaputo da tempo, che usa spesso metodi tali per farla ripagare a tutti quei cittadini e formazioni politiche che nel corso degli anni si sono esposte ed organizzate per contrastare le politiche di compra-vendita beni pubblici da lui applicate.

E questa altro non vuol essere che un monito a futura memoria per tutti i compagni che come noi, in questi mesi hanno portato con il coordinamento ” Il moletto non si tocca!” lo “scandalo” del Jovabeach alla ribalta delle cronache nazionali.

A tutti i cittadini denunciati dal Sindaco Del Ghingaro va la nostra totale solidarietà.

NON UN PASSO INDIETRO!

PARTITO COMUNISTA VERSILIA.

L’altra mattina, grazie al pronto intervento di un gruppo di compagne e compagni, militanti del movimento di lotta per la casa, che si sono opposti allo sgombero della casa recuperata di Torre del Lago che è stato rinviato. Diverse persone sono state tuttavia identificate. Assenti invece dirigenti e servizi sociali del Comune, nonostante siano stati allertati dalla polizia, a dimostrazione della totale mancanza di interesse per l’emergenza abitativa a Viareggio. La casa recuperata di Torre del Lago è uno spazio che si trovava in forte stato di degrado ed abbandono, come tutti gli spazi chiusi del Comune, che una volta recuperato grazie al lavoro dei e delle militanti, ha permesso di trovare un alloggio temporaneo a decine di persone e famiglie con minori in emergenza abitativa, nel corso degli anni. L’amministrazione di Del Ghingaro pensa di poter strappare questo luogo alla funzione sociale che ha trovato, per murarlo al solo scopo di restituirlo nuovamente al degrado. Per noi questo altro non è che un atto di guerra contro i poveri ed uno spregio del tutto gratuito, poiché tutti gli spazi del Comune chiusi ad oggi non trovano alcun utilizzo se non quello di stare a prendere polvere. Noi di Potere al Popolo, in buona compagnia di altri movimenti e associazioni, ci troveremo sempre dall’altra parte della barricata a difendere gli spazi occupati dall’arroganza di un’amministrazoine che non conosce vergogna, capeggiata da personaggi che si credono i padroni della città, soprattutto a fronte dell’avanzare inarrestabile della crisi economica dettata da politiche antipopolari e dal prevalere delle logiche di profitto contro il bene comune. Ora e sempre dalla parte del diritto all’abitare!

Potere al Popolo Versilia

Mentre le bollette ed il carovita distruggono famiglie, mentre si continua a morire di lavoro, si continuano gli sgomberi di famiglie in emergenza abitativa, non si investe su sanità, trasporti, sociale, istruzione ma si aumentano le spese militari e l’invio di armi a paesi in guerra tutti i partiti chiedono il voto dei cittadini. Come PCL sezione Lucca e Versilia quindi non diamo nessuna indicazione di voto ma, come già ribadito da molte organizzazioni presenti sul territorio, siamo pronti a rilanciare un nuovo autunno di lotta. Per l’abbattimento di questo sistema e la costruzione di una nuova società. Al di là di ogni steccato settario e di qualunque governo si formerà dopo il 25, invitiamo tutti a convergere sull’idea che “possiamo anche marcire divisi, ma dobbiamo colpire insieme”. Saremo quindi presenti alle due giornate indette dal collettivo Dada Viruz il 29 ed il 30 settembre a Torre del Lago proprio sul tema di rilanciare una nuova stagione di lotte.

Per il Partito Comunista dei Lavoratori sez. Lucca e Versilia Frediani Alessandro

Piena solidarietà a tutte e tutti gli occupanti delle case di Viareggio. Piena solidarietà a tutte e tutti i denunciati che lottano per il diritto all’abitare. È inaccettabile trasformare i drammi sociali in questione di ordine pubblico. Il cinismo e l”arroganza dell’amministrazione viareggina non hanno eguali in questa città.

Repubblica Viareggina

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Cantiere Sociale, FdGC, PC, Potere al Popolo , PCL e Repubblica Viareggina si schierano con le case occupate contro Del Ghingaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× uno = 5