Arianna Lombardi di “Camaiore Popolare” spiega l’importanza degli asili nido.

“Il problema dei pochi asili nido è sotto i riflettori e ciò dovrebbe spingere a cercare soluzioni che possano risolverlo negli anni a venire, visto che ad oggi nel comune di Camaiore ci sono circa 100 bambini e bambine nella lista d’attesa dei nidi pubblici del Comune di Camaiore. 

Le risposte dell’amministrazione, però, nonostante le numerose problematiche sollevate dalla cittadinanza, sembrano essere poco propositive in merito. 

Per quest’anno è stato stanziato un contributo dalla Regione che andrà a sostenere le spese delle famiglie più bisognose, attraverso l’esclusione dal pagamento della retta parziale o totale, degli asili nido privati presenti sul territorio. Il problema in questo modo non viene però risolto ma semplicemente posticipato. I finanziamenti pubblici dovrebbero invece essere stanziati per l’implementazione di servizi educativi per l’infanzia che possano, sul lungo periodo, abbattere il problema delle liste d’attesa chilometriche. 

Cose succederebbe, infatti, se questo contributo negli anni a venire non fosse prorogato? 

È statisticamente provato che queste situazioni portano molte donne a lasciare il lavoro per prendersi cura dei figli quando non possono permettersi la retta degli asili nido privati. La politica deve fare i conti con una società che vede anche le donne parte fondamentale della forza lavoro e deve permettere loro di poter intraprendere una carriera assistendole nella cura dei figli che è, ricordiamocelo, un loro diritto.

Per quanto mi riguarda, chiederò che l’amministrazione si impegni a risolvere il problema sul lungo periodo.”

Arianna Lombardi, Consigliera comunale per Camaiore Popolare

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× quattro = 4