Prosegue la lotta per difendere le case occupate della stazione di Viareggio dallo sgombero.

Mercoledì 9 novembre, presso le case occupate della stazione di Viareggio minacciate di sgombero, si è svolta un’assemblea pubblica, per ribadire che non si possono sgomberare bambini e invalidi. Presenti oltre ai militanti della Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare, e dei sindacati Unione Inquilini e AS.I.A. USB anche militanti di Potere al Popolo, Rifondazione Comunista e Repubblica Viareggina.

Unione Inquilini ha annunciato diffide. Inoltre, congiuntamente, tutti i sindacati hanno protocollato all’assessora Sara Grilli una richiesta di incontro per affrontare questa emergenza. L’amministrazione comunale non può non ricevere i sindacati. Alla fine dell’assemblea è stato appeso uno striscione contro lo sgombero delle case occupate ed è stata espressa solidarietà alla Casa Rossa Occupata di Montignoso anche essa minacciata di sgombero.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

2 Responses to Prosegue la lotta per difendere le case occupate della stazione di Viareggio dallo sgombero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× tre = 9