Casa non a norma famiglia con minori rischia di finire per strada AS.I.A. USB scrive all’assessora al sociale di Viareggio.

Il Sindacato AS.I.A, USB ha chiesto un incontro all’assessora al sociale Sara Grilli dopo l’ennesima minaccia di sgombero ad una famiglia in difficoltà a Torre del Lago. Pubblichiamo qui sotto la richiesta.

“Venuti a conoscenza dell’imminente sgombero di Hassan Eddine e della sua famiglia composta da quattro figli minori rispettivamente di anni 12, 11, 7 e 5 e della moglie attualmente in stato di gravidanza dal prefabbricato non a norma situato in via dei Lecci 147 b a Torre del Lago, loro affittato da Grimaudo Lorella, scriviamo la seguente.

Non contestiamo minimamente le motivazioni dell’USL che descrive perfettamente le pessime condizioni igieniche in cui, per due anni, la famiglia è stata costretta ad abitare pagando sempre regolarmente l’affitto. Crediamo tuttavia che i servizi sociali del comune abbiano il dovere di intervenire in modo concreto garantendo il passaggio da un’unita abitativa ad un’altra tenendo unito il nucleo familiare e permettendo ai minori di continuare a frequentare l’anno scolastisco alla scuola della Tenuta dove sono regolarmente iscritti. Proporre accoglienze provvisorie in istituti religiosi e per giunta in altre città non sono minimamente una soluzione.

Purtroppo il nostro sportello sindacale ogni settimana è sommerso da richieste di intervento e temiamo che la situazione sia destinata ad aggravarsi per questo le chiediamo nuovamente e gentilmente un incontro per affrontare il dramma dell’emergenza abitativa.”

AS.I.A. USB

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due + = 7