Ancora bambini a piantare alberi a Viareggio.

Il 5 ottobre, come era stato annunciato da tempo, sono state messe a dimora 30 nuove piante a Plaza de Mayo alla Migliarina. Fra le specie adottate con il permesso del Settore Verde Pubblico sono stati piantati 15 lecci, 5 olivi, 5 fichi e pure 5 carrubi. All’iniziativa promossa da Viareggio più verde, Comitato per la salvezza della Pineta e Cantiere Sociale Versiliese hanno partecipato anche alcuni bambini ed è questo pedagogicamente simbolico. Presenti anche quelli di Insieme si può per Camaiore. Altri alberi saranno piantati perché c’è bisogno di aria pulita e di difendere l’ambiente.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Iniziativa di Potere al Popolo, sul Venezuela alla Casa del Popolo di Solaio.

L’autoproclamato presidente Juan Guaidò, manichino nelle mani dell’imperialismo USA, ormai è alle ultime battute del tutto screditato da una serie di gaffe ed errori. Di questo e del suo fallito golpe, in Venezuela, sostenuto impunemente dall’Occidente si è parlato venerdì 4 ottobre alla Casa del Popolo di Solaio all’incontro dibattito promosso da Potere al Popolo della Versilia intitolato: “Venezuela: fake news, gioco di potenze e potere popolare. All’iniziativa coordinata da Andrea Dini sono intervenuti Giuliano Granato, dal coordinamento nazionale di Potere al Popolo, che ci ha racconteto la sua esperienza in Venezuela dopo aver preso parte, come delegato internazionale, all’Asamblea de los Pueblos ed aver stazionato nel Paese della Rivoluzione Bolivariana per un po’ di tempo e Giulia De Luca, giornalista in forza alla redazione di Radio3Mondo ed esperta di America Latina. Il dibattito ha spaziato anche sul futuro del chavismo e sulle prospettive dell’America Latina.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il PCI solidale con i lavoratori della Ponsi.

L’amara conclusione della vicenda Ponsi, marchio storico di quella che fu la grande stagione del manufatturiero viareggino e versiliese, non solo rattrista e induce ad esprimere la più profonda solidarietà ai lavoratori ed alle loro famiglie così duramente colpite, ma impone riflessioni oramai ineludibili, sia di carattere generale sia di orizzonte locale.
Per quanto detto, come sezione di Viareggio del Partito Comunista Italiano, desideriamo sottolineare come, anche in questo caso, siano i lavoratori a pagare scelte padronali errate, mancanza di programmazione e di innovazione, assoluto disinteresse alle persone ed ai luoghi dove esse operano e mancanza di rispetto delle più elementari relazioni umane e sindacali. E questo nonostante le capillari e  puntuali iniziative dei lavoratori e del sindacato a difesa dello stabilimento, per il mantenimento dei livelli di occupazione e contro il deciso e purtroppo attuato dislocamento.
Tutto ciò non è bastato; ma le responsabilità non sono solo aziendali.
Infatti come comunisti viareggini non possiamo non rimarcare la totale e incomprensibile  latitanza che in tutti questi anni ha contraddistinto l’atteggiamento dell’Amministrazione Del Ghingaro. Il Sindaco, anziché trascorrere il tempo enunciando improbabili proclami, avrebbe potuto e dovuto interessarsi attivamente della questione e del futuro concreto dei nostri concittadini; purtroppo tutto ciò non è avvenuto, tanto che la proprietà Ponsi, in mancanza di risposte per l’individuazione di un nuovo sito sul territorio comunale, fu indotta ad emigrare a Massarosa.  
Quanto accaduto di fatto aggiunge solo amarezza e rabbia alle tante vicende che hanno segnato la nostra storia recente: il teatro Politeama, lo stadio, la piscina, il centro storico, svuotato e abbandonato da troppe attività commerciali, ed altro ancora danno il senso di quanto questa Amministrazione latiti rispetto alla realtà cittadina e ai suoi bisogni. E’ forse ipotizzabile che tutto ciò accada solo in virtù del fatto che al Sindaco poco importi della nostra città?
Riteniamo che sia giunto il momento che si faccia chiarezza, di sapere cosa intenda fare il Sindaco per Viareggio e dunque dove voglia arrivare. Le risposte di cui la città ha bisogno stanno nei fatti!
Il PCI di Viareggio, a partire da queste considerazioni, invita la parte migliore della città a non cedere alla rassegnazione ed alla collera ma ad impegnarsi per costruire un futuro politico e amministrativo diverso, all’altezza dei problemi e delle sfide future che ci attendono, partendo dalla gente che lavora, che opera nel sociale, per costruire percorsi di cittadinanza attiva in grado di dare risposte ai problemi reali, finalmente lontani da atteggiamenti arroganti e presuntuosi.

Segreteria di Viareggio del PCI

Posted in Senza categoria | Leave a comment

COBAS e Cantiere Sociale hanno promosso un’iniziativa di solidarietà con i lavoratori della Nuova Pignone.

Si è svolta venerdì 4 ottobre, promossa dai COBAS Lavoro privato Viareggio e Versilia e dal Cantiere Sociale Versiliese, una interessante e partecipata assemblea in sostegno con i lavoratori della Nuova Pignone di Massa. Oltre 60 persone hanno preso parte all’iniziativa coordinata da Gianluca Venturini che ha visto le relazioni di Marco Spezia ingegnere consulente della sicurezza, Angelo Bertocchi ex operaio Pignone e Nicoletta Cervia legale dei lavoratori Pignone. Dopo gli interventi introduttivi ha seguito un dibattito a cui sono intervenuti anche Giuliano Granato dell’ex OPG e del coordinamento nazionale di Potere al Popolo e Riccardo Antonini, il ferroviere licenziato dalle ferrovie per essersi offerto come perito nel processo per la strage ferroviaria di Viareggio.
L’iniziativa ha messo in risalto come i lavoratori, che per decenni sono stati a contatto con l’amianto ed altre sostanze nocive, hanno cominciato ad ammalarsi e a morire. Dal 2003 sono partiti processi contro l’azienda per danni biologici e danni morali, ovvero il cosiddetto “danno da paura”. Incredibilmente, alcuni mesi fa 21 ex lavoratori della Pignone hanno perso la causa per danni morali e sono stati condannati dalla Cassazione a pagare per intero le spese processuali ovvero più di 90000 euro. Contro questa vendetta di stato è necessario rispondere e organizzare la solidarietà! Per questo dopo l’assemblea c’è stata una cena per finanziare questi lavoratori e la loro sacrosanta lotta.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il comitato sanità pubblica ha presentato gli atti del seminario “In un mondo malato non possiamo essere sani.” E il 9 novembre tutti in piazza.

Giovedì 3 ottobre presso il CRO Darsena il Comitato sanità pubblica e contro il depotenziamento dell’Ospedale unico Versilia ha presentato gli atti del seminario tenuto il 18 /5/19 “In un mondo malato non possiamo essere sani”
All’iniziativa erano presenti una quarantina di persone che hanno ribadito l’importanza della denuncia e della controinformazione ma anche dell’unità con altri comitati e della mobilitazione. Il 9 novembre ci sarà un appuntamento di piazza.
In un mondo contaminato dall’inquinamento bisogna eliminare le cause delle malattie. L’ambiente è il primo responsabile che ci colpisce e, una volta ammalati, non siamo adeguatamente curati. Una buona sanità non può essere gestita privatizzando i servizi e chiudendo ospedali, ma facendo prevenzione per evitare l’insorgenza della malattia. Per questi motivi vari comitati, associazioni, cittadini, utenti, lavoratori, si sono riuniti in un Coordinamento al fine di resistere alle logiche del profitto e alle logiche perverse delle privatizzazioni.
E’ stato ribadito che salute, ambiente e sanità sono un’unica lotta, tutelarli significa difendere le nostre vite dall’aggressione neoliberista del profitto. Dopo l’iniziativa c’è stato un buffet di autofinanziamento.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Dopo la manifestazione per il clima, piantati nuovi alberi a Viareggio da vari attivisti.

Dopo l’imponente manifestazione di venerdì, con oltre 2500 persone per le strade di Viareggio; Il Comitato per la Salvezza della Pineta, il Cantiere Sociale Versiliese e Viareggio più Verde, in coerenza con quello spirito sabato hanno messo a dimora 20 nuovi pini in via Indipendenza dove qualcuno vorrebbe far passare l’asse di penetrazione che distruggerebbe la pineta di levante. Il tempo incerto non ha spaventato i volontari. Anche due bambini hanno partecipato all’iniziativa: Pietro e Felice. Quando questi alberi saranno alti si ricorderanno di questa giornata speciale, piena di gioia e di speranza per una Viareggio più sostenibile.
Sabato 5 Ottobre ritorniamo alla Migliarina al Parco Madri di Plaza de Mayo dove metteremo a dimora 30 nuovi alberi per rendere ancora più bello e ancora più verde anche quell’angolo verde della città. Piantare alberi è una risposta non solo simbolica ma concreta per sostenere la lotta per salvare il pianeta.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il Fronte della Gioventù Comunista contro il PD sull’utilizzo di Gramsci.

Antonio Gramsci, fondatore del Partito Comunista Italiano, oggi vergognosamente esposto in tutti i circoli del Partito Democratico non può che rivoltarsi nella tomba, insieme a tutti quei partigiani che morirono sulle montagne durante la Resistenza. Il PD ha infatti votato a favore della risoluzione che equipara il Nazifascismo al Comunismo al Parlamento Europeo, insieme a Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Ecco perché in data 28 Settembre le sedi del PD Versiliese, come in tantissime altre città Italiane, si sono risvegliate con i manifesti raffiguranti un Antonio Gramsci indignato per il vergognoso comportamento del Partito Democratico, la cui decisione è stata silenziosamente accettata anche dagli esponenti locali che provenivano dal vecchio PCI. Fedeli alla nostra storia, che ha visto il movimento comunista italiano ottenere enormi conquiste sociali e civili in tanti anni di lotte; senza contare lo straordinario contributo che i comunisti diedero alla lotta internazionale contro il nazifascismo, non possiamo tollerare questa risoluzione che punta a riscrivere i fatti avvenuti. Ora ci stiamo organizzando per costruire una grande manifestazione a Roma prevista per il 5 Ottobre, contro il Governo PD-5Stelle ossia l’ennesimo Governo della Banche e della Confindustria. E’ dunque nostro dovere costruire una reale opposizione, in contrapposizione agli slogan elettorali della Lega di Salvini e del centrodestra, ma che parta dai luoghi di lavoro, dalle scuole e dalle università. Stessa cosa la faremo in occasione del 11 ottobre, quando scenderemo in piazza con gli studenti di tutta Italia, per una scuola pubblica, gratuita e accessibile a tutti e contro lo sfruttamento degli studenti in alternanza scuola lavoro.

Duccio Checchi- segretario Fronte della Gioventù Comunista Versilia

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Dodicesima edizione di “Esserci senza Esserci” con oltre 400 opere d’arte postale e numerose performance al Dada Boom.

Con oltre 400 opere d’arte postale avremo per questo weekend, all’officina d’arte fotografica e contemporanea “Dada Boom” la dodicesima edizione di “Esserci senza esserci.” curata come sempre da Guroga ed Enzo Correnti. Oltre ad ammirare intere pareti di cartoline, foto, collage, ecc., ci saranno numerosi eventi collaterali come trentatre più progetto di mail art di Antonio Conte, Whish i was there progetto collettivo d’archivio Vittore Baroni, libri della biblioteca Suphi Nejat Agirnasli e Carlo Giuliani a cura del museo popolare della pineta di Viareggio, lettera al viaggiatore del tempo istallazione di Davide Cruciata. Numerosi anche i video Art e le performance. Non mancherà nemmeno un ricco buffet per una dliziosa apericena. Nel video qui sotto una breve presentazione di Enzo Correnti.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Identificato un giovane comunista al corteo del friday for future per un cartello antifascista.

Una marea giovane e determinata quella degli oltre 2000 studenti che ha invaso questa mattina le strade di Viareggio. Crediamo, affermano quelli del Partito della Rifondazione Comunista, che sia estremamente riduttivo parlare di “seguaci di Greta”, nonostante l’indubbia funzione di megafono che è stata esercitata dalla giovane attivista svedese. Quella che abbiamo di fronte invece è una generazione di giovanissimi che sta riscoprendo, molto velocemente, l’importanza della partecipazione politica, e lo sta facendo in un momento drammatico della storia del nostro paese e del nostro pianeta. Un movimento quindi non fatto di seguaci acritici, ma di cervelli pensanti che non si fanno manovrare proprio da nessuno, tantomeno dai potenti che sono parte del problema e non della soluzione. E che inizia a porre questioni serie, a collegare l’inquinamento con la drammatica incidenza di tumori nel territorio versiliese e con le malattie professionali, iniziando veramente a dare fastidio: questa mattina un nostro compagno del PRC e dei Giovani Comunisti/e è stato addirittura fermato e identificato dalla polizia semplicemente per un cartello esposto in piazza. A lui e a tutti gli studenti va tutta la solidarietà di Rifondazione Comunista, che fin dal principio non si è limitata ad appoggiare esternamente il movimento, ma a starci dentro e a costruirlo senza tentativi di sovradeterminarlo o metterci il cappello. Come sempre ci troverete al nostro posto, in ogni lotta per l’ambiente, il lavoro e i beni comuni!”

Sulla vicenda interviene anche Duccio Checchi del Fronte della Gioventù Comunista Versilia che afferma: “Esprimiamo la nostra solidarietà al compagno di Rifondazione Comunista fermato oggi da tre agenti della Polizia di Stato, per aver esposto un cartello con scritto “Burn Fascists Not Forests”, in occasione del Friday’s For Future. Un comportamento vergognoso nei confronti di un ragazzo che, a causa della pioggia, si era ritrovato da solo per ripararsi. Dopo un un breve controllo, un poliziotto ha voluto fare il simpatico dicendo “La prossima volta però, scrivici di bruciare i comunisti”. Un comportamento decisamente osceno nei confronti di un ragazzo che, come tanti altri è sceso in piazza per una lotta che dovrebbe interessare tutti quanti noi. Ribadiamo quindi la nostra solidarietà al compagno e a tutto il circolo di Rifondazione Comunista di Viareggio. Solo la lotta paga, NON UN PASSO INDIETRO”

Solidarietà al giovane anche da Repubblica Viareggina che sulla sua pagina facebook scrive: “La grande manifestazione di ieri a Viareggio ha mostrato che una nuova generazione sta per diventare protagonista del futuro prossimo. L’entusiasmo dei giovani studenti è un bene prezioso per chiunque voglia un mondo diverso, anche per questo giudichiamo grave che le forze di polizia abbiano tentato di intimidire un giovane solo perché esponeva un cartello antifascista. Al giovane identificato la nostra piena solidarietà.”

Sul corteo viareggino interviene anche Potere al Popolo della Versilia che scrive. “Abbiamo partecipato anche a questo sciopero di Fridays for Future, dove ci siamo uniti ad un corteo perfino più numeroso di quello dell’ultima manifestazione: stiamo parlando di più di 2500 persone.
Un movimento con molto potenziale, quello del Fridays for Future, che rischia però di venire snaturato dall’intrusione delle istituzioni e di amministrazioni che approfittano dell’occasione per farsi una sfilata elettorale: stupisce infatti, anche se non più di tanto, che quello che viene definito “sciopero” per il clima trovi l’appoggio nientepopodimeno che del ministro dell’istruzione, il grillino Lorenzo Fioramonti, che in uno slancio di apparente generosità ha fatto girare una circolare per tutte le scuole in cui dichiarava che se gli studenti avessero voluto scioperare, la loro assenza sarebbe stata automaticamente giustificata.

Gli scioperi e le manifestazioni utili a disturbare il normale prosieguo della giornata e ad intaccare l’inviolabile produttività, rischiano di sparire dalla memoria, sommersi da manifestazioni pro-sistema e dentro le righe. È il metodo del sistema: ciò che non può distruggere, lo fa proprio.

Se poi, come accaduto stamattina a Viareggio, vogliamo metterci anche l’intervento in sostegno della manifestazione pronunciato da una consigliera comunale PRO-ASSE, quindi a favore di speculazione e cementificazione, le contraddizioni sono più che evidenti. Diversamente è accaduto invece a Firenze, in cui i manifestanti hanno gentilmente invitato il sindaco Nardella, altro grande amico di speculatori e costruttori, a restarsene in ufficio.

Come Potere al Popolo Versilia abbiamo partecipato cercando di portare i nostri contenuti, come già in altri contesti di lotta per l’ambiente, ribadendo l’importanza di trasformare radicalmente il sistema socioeconomico in essere, di non lasciarsi sedurre dalla truffa della “green economy” e da personaggi pubblici che intendono sfruttare l’occasione per fare una sfilata propagandistica.
La lotta per il Clima è lotta al Capitale!

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Oltre 2500 giovani per le strade di Viareggio per lo sciopero internazionale per il clima.

In tantissime città italiane si sono svolte manifestazioni per il clima e l’ambiente. Al di là dei denigratori di Greta, quasi tutti schierati a destra ma anche qualcuno anche a sinistra, specie tra i rottami dello stalinismo, questo movimento non sembra conoscere battute d’arresto e sembra anzi destinato a crescere. Del resto, questo movimento, affronta un tema di vitale importanza, come il futuro del pianeta messo in pericolo dalle logiche di un profitto vorace. A Viareggio migliaia di persone, almeno 2000 secondo la polizia, sono scese in piazza e hanno dato vita ad un lungo e colorato corteo che partito da Piazza Mazzini è arrivato fin sotto il comune. Il corteo era formato essenzialmente da giovanissimi delle scuole medie superiori ma anche da insegnanti e attivisti ambientalisti e sindacali. Presenti anche esponenti dei partiti della sinistra seppure senza bandiere per rispetto a questo movimento. Tantissimi i cartelli con su scritto: “Salviamo il pianeta distruggiamo il sistema.” “Ci siamo rotti i polmoni e ci alziamo come oceani” “No asse Si pineta” e tanti altri. Intanto domani Viareggio più Verde, il Comitato salviamo la pineta e il Cantiere Sociale Versiliese pianteranno alberi proprio con lo spirito di dare un seguito a questa meravigliosa giornata, che ha visto tantissimi giovani della nostra città unirsi ai tanti giovani di tutto il mondo in un movimento ecologista che ha una forza internazionale.

Posted in Senza categoria | Leave a comment