Giù le mani dal parco no all’asse di penetrazione!


Il parco è un bene prezioso di tutta la comunità e va difeso dall’ingordigia dei soliti potenti che per i loro affari sono pronti a compiere un nuovo scempio. Diciamo un no netto, senza se e senza ma, alla costruzione dell’asse di penetrazione, vero atto di stupro del parco. Viareggio negli ultimi decenni ha già conosciuto speculazioni e cementificazioni che l’hanno sfregiata non possiamo rimanere in silenzio di frronte a quella che rappresenta un’ulteriore violenza al territorio. Ridicole sono le tesi, di chi sostiene, che con una nuova strada a sud dello stadio si migliorerebbe la viabilità. Dove si costruiscono nuove strade vanno nuove automobili. Se poi pensiamo che tutto questo potrebbe essere fatto per favorire la costruzione del centro commerciale, progetto spacciato come nuovo stadio, ma che altro non è la solita manovra speculativa a favore di pochi e a scapito dei tanti, la nostra indignazione aumenta ulteriore. Vogliamo difendere il parco e lo vogliamo fare senza compromessi per questo diciamo di no ad ogni progetto demenziale che prevede nuovo cemento. Ci auguriamo che le associazioni ambientaliste, i partiti della sinistra e le forze sane della città si mobilitino per questa importante battaglia. Noi sicuramente faremo la nostra parte.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 × cinque =