L’Unione Inquilini riesce a rinviare uno sfratto a Viareggio


L’emergenza abitativa a Viareggio continua a farsi sentire per la totale incompetenza di chi amministra questa città e l’Unione Inquilini lo denuncia da tempo. Stamane a farne le spese dovevano essere una coppia di signori anziani e invalidi che alloggiavano in via Macchiavelli. L’ufficiale giudiziario si è presentato con alcuni dirigenti del commissariato per rendere operativo lo sfratto ma ad attenderli c’erano anche diversi esponenti dell’unione inquilini, di Rifondazione Comunista e di Sinistra Critica. La trattativa ha visto intervenire anche il capogruppo in consiglio comunale della Sinistra Arcobaleno, Milziade Caprili, che si è messo in contatto telefonico con il sindaco Lunardini. Alla fine la solidarietà e la prontezza dei compagni è servita a strappare una proroga fino al 10 luglio e la promessa che l’amministrazione cercherà di risolvere questo problema. In realtà siamo convinti che l’attuale amministrazione non sia per niente in grado di risolvere il problema casa a Viareggio anche perché da tempo si trascina in rinvii e balbettii inconcludenti. La stessa decisione di rifiutare il “piano casa” presentato dalla regione Toscana ce la dice lunga. Intanto continuano le occupazioni di case al Varignano e altre famiglie minacciano di fare altrettanto se l’amministrazione non darà risposte dignitose alle loro richieste. Noi continueremo a seguire questa vicenda con attenzione e solerzia.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + 1 =