Viareggio: Dove sono finiti i fondi per la pubblica istruzione?


I costi per i libri scolastici sono una spesa che grava enormemente sui bilanci delle famiglie, specialmente in questi tempi di crisi. Ogni anno si calcola che una famiglia possa spendere fino a 500 euro per i libri di un alunno. Per questi motivi sono importanti gli incentivi stanziati da regione e provincia per permettere alle famiglie meno abbienti di potere arrivare a prendere i libri. Diversi genitori hanno già contattato l’ufficio della pubblica istruzione del comune di Viareggio per avere accesso ai fondi ma si sono sentiti rispondere che questi soldi non sono ancora arrivati. L’assessore provinciale, Mario Regoli, con deleghe alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica ha invece assicurato che la provincia ha provveduto a fare arrivare questi fondi. Si tratta di un semplice intoppo burocratico? Oppure l’amministrazione di Viareggio ha deciso di investire i soldi destinati alla pubblica istruzione in qualcos’altro? Sarebbe bene che sulla vicenda la giunta Betti facesse luce. Il diritto allo studio deve essere garantito a tutti, come previsto dalla costituzione.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 1 = uno