Monteggiori: Cosa è accaduto davvero e cosa ci racconta la solita informazione

L’accaduto è di quelli che piace ai giornalisti e con un poco di ridondanti parole è facile confezionarlo in una notizia. Basta, poi, fare leva come sempre sui moralismi da una parte e sulle risate dei disimpegnati dall’altra ed ecco che abbiamo un caso quasi di mostro.

Ci stiamo riferendo a quanto sarebbe avvenuto a Monteggiori durante una festa e riportato dai vari mezzi di informazione locale. Una persona si sarebbe denudata e senza motivo alcuno si sarebbe lanciata contro dei bambini e per questi motivi sarebbe stata malmenata da alcune persone. La notizia, da quello che risulta a noi, è semplicemente gonfiata e confezionata ad arte da alcuni mediocri, ma ossequiosi, iscritti all’albo del giornalismo. A noi, infatti, risulta che una persona sensibile e bravo musicista, quindi non un mostro come vorrebbero fare intendere i soliti giornalisti, abbia dato vita ad una improvvisata performance la “scimmia nuda” e si sarebbe spogliato montando sul palco. Si può discutere sull’opportunità di questa provocazione. I libertari e i progressisti ne daranno una interpretazione; i bigotti e i reazionari un’altra ma si tratta comunque di un fatto meno grave di quanto sia stata la reazione, e da qui il termine reazionario calza a pennello, di alcuni presenti. Cinque persone forse qualcuna di più hanno tentato di linciare il malcapitato. La domanda che ci poniamo e vi poniamo, senza retorica alcuna è la seguente: la violenza squadrista su di un individuo indifeso è più educativa per i bambini presenti del nudo di un uomo? Tacciano gli ipocriti! I giornalisti, se sono intelligenti, conosccono la risposta ma la malafede può impedire loro di darla perché la notizia come tante altre sui migrati, sulla droga e sui deboli della società in generale è troppo ghiotta per alimentare quel segmento retrogrado dei loro lettori. E già si sciupano i commenti sui socialnetwork come “Riapriamo i manicomi.” Il qualunquismo e le banalità nutrono questa “informazione” che a sua volta nutre i propri lettori in una aspirale senza fine, che farebbe impallidire Basaglia e tutti quelli che si sono battuti per la chiusura dei manicomi, che fa impallidire noi che crediamo nel mediattivismo e denunciamo da anni le storture del giornalismo, che fa impallidire ogni persona che crede nella dignità umana. Un’informazione corretta avrebbe dovuto concentrarsi sul pestaggio squadrista e non sul nudo di un essere umano.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Monteggiori: Cosa è accaduto davvero e cosa ci racconta la solita informazione

  1. Gabriele Fioritti says:

    Ciao sono Gabriele Fioritti e appoggio completamente quello che hai detto, suono il violoncello da anni con Andrea e ho partecipato ad altre situazioni come questa, lui vuole solo comunicare, i fascisti regolare, Andrea mi ha detto che una persona sola l’ ha aiutato…. bravo…gente coraggio ! Reagiamo alla paura e difendiamo ci dalla violenza! mi è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre − 1 =