Gruppo Autonomo Viareggio: “Basta ipocrisie e finta indignazione”

Basta ipocrisie.
Quello che è accaduto sabato sera al palazzetto di Viareggio purtroppo non è una novità e dimostra l’intenzione, da parte di alcuni gruppi, di alzare il livello dello scontro ( per poi non presentarsi mai come mentalità ultras vorrebbe).
Rispediamo al mittente la finta indignazione della tifoseria del forte, della società e della politica fortemarmina e tutta l’ ipocrisia delle dichiarazioni del giorno dopo la brutta figura fatta.
Saluti fascisti, inni al duce e al dittatore Franco, i numeri 88 (che innneggiano ad Hitler) dietro le numerose magliette, addirittura il gruppo chiamato “squadraccia” sono anni che convivono nel palazzetto del paese a nord di Viareggio, a pochi chilometri da S.Anna di Stazzema, senza che nessuno abbia mai preso posizione.
Fortunatamente NOI del Gruppo Autonomo insieme ad altri tifosi del Centro ci siamo accorti dello striscione infame raffigurante HITLER ed abbiamo immediatamente minacciato alle autorità (sportive e non ) che se non fosse stato tolto immediatamente lo striscione non avremmo permesso che la partita si svolgesse.
La Società CGC ci ha sostenuto in questo e per ribadire le nostra intenzione ci siamo presentati in gradinata a pochi metri dai tifosi del forte che, come da copione, altro non hanno saputo fare che rimanere dove erano e nascondersi dietro la polizia (bella mentalità).
Questo è quello che è accaduto sabato sera. Le frasi di circostanza per salvarsi la faccia le lasciamo ad altri, noi rimaniamo al nostro posto e mai permetteremo che certe idee possano trovare spazio nel palazzetto o in città…

GRUPPO AUTONOMO VIAREGGIO

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + 1 =