Potere al Popolo è sceso in piazza a Pietrasanta

Sabato 24 novembre Potere al Popolo della Versilia ha fatto un presidio a Pietrasanta per denunciare le politiche inique della giunta Giovannetti. Sono stati distribuiti oltre 300 volantini. Pubblichiamo integralmente alcune critiche che PaP Versilia rivolge all’amministrazione di destra.

PROGETTO AMPLIAMENTO COOP-CONAD
Sabato 16 settembre 2017 la giunta di Pietrasanta dà il via libera all’ ampliamento dei 2 supermercati in cambio di infrastutture per la città a costo 0. Le stesse infrastrutture che poi Giovannetti ha promesso ai cittadini in campagna elettorale , cioè una rotatoria sulla via Aurelia(finanziata da conad) ed una sul viale Apua (finanziata da coop). Coop finanzierebbe anche la costruzione di un parcheggio nell’area storicamente occupata dallo stadio comunale, spostando quest’ultimo in aree di su proprietà situate lungo la via Unita d’Italia. Una manovra, palesemente disegnata da un lato per favorire le grandi catene commerciali , a discapito dei medio-piccoli commercianti , dall’ altro a ricevere consensi elettorali millantando la costruzione di esse per l’interesse della colletività.
Secondo noi , le piccole imprese artigiane, vanno tutelate , sia per l’enorme danno che su di esse grava dovuto dalla disparità di trattamento finanziario , sia per la qualità del cibo che di conseguanza siamo costretti a portare sulle nostre tavole.
Quindi diciamo NO all’ennesimo progetto a favore di pochi ed a discapito di tutti!

DASPO URBANO
Il 17 ottobre, la LEGA di Pietrasanta ha presentato una mozione, poi approvata dalla giunt , improntata sul fastidio che, secondo loro, l ‘ accattonaggio provoca ai cittadini. Ricordiamo che Salvini si era già precedentemente esposto su scala nazionale inserendo l’ applicazione dello stesso (che ricordiamo era prevista in casi in cui colui che chiede elemosina di fatto impedisca il libero accesso ad infrastrutture pubbliche) a presidi sanitari a zone ” di particolare interesse turistico”, nonchè alle aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli.
Bene, a Pietrasanta sono riusciti a fare meglio dichiarando che: la richiesta di elemosina, che di per se non costituisce reato, presuppone di fatto che alle spalle di questi soggetti bisognosi (cito testualmente, anziani, bambini ed animali), vi sia qualcuno che li sfrutti, quindi, di consegunza diventa reato.
Detto ciò, per punire i presunti sfruttatori, hanno deciso di multare e cacciare dal territorio gli sfruttati…che forse andranno a fare gli sfruttati nel comune vicino, ma chi se ne frega tanto l’obbiettivo è stato raggiunto…
Noi invece pensiamo che questi casi vadano affrontati con molta delicatezza e competenza visto che parliamo di esseri umani come noi, ma sicuramente con parecchi problemi in più. ALLONTANARE é da vigliacchi, AFFRONTARE e RISOLVERE è umano!

COMPARTO 51
Una delle primissime delibere della giunta pietrasantina, riguarda una delle situazioni più controverse e pungenti, del nostro territorio. Durante la seduta del 29 giugno, con delibera numero 4 avente per oggetto il piano attuativo di iniziativa privata, ex comparto 51, la giunta ha avviato il processo che porterà alla totale trasformazione dell’area a fini edificatori.
Il tutto soltanto dopo 2 giorni dall’ insediamento in comune e senza rendere conto a nessuno. Che velocità… verrebbe da dire, ma invece no perchè, nei salotti della borghesia pietrasantina, è dal lontano2003 che si cerca di dare il via a questi lavori. Purtroppo la convenzione che che fu stipulata in quegli anni venne poi sospesa nel 2008 per un’inchiesta relativa alla corruzione nel palazzo. Finito il processo che scagiona tutti, anche grazie all’ormai famose prescrizioni, le società che avevano avuto il via libera a costruire fanno causa al comune per una cifra che si aggira attorno ai 6 milioni di euro. Ora, visto che il processo non è ancora chiuso, la mossa del comune sembra abbastanza azzardata, per non dire folle. E per chiudere il cerchio prendiamo atto che nel lontano 2003, il permesso era stato concesso per la realizazzione di strutture alberghire, creando perlomeno la speranza di qualche posto di lavoro in più, invece, nella normativa di giugno non vi è nessun elemento teso ad impedire che le costruzioni possano essere utilizzate come seconda o terza casa.
Per noi il turismo è una risorsa data dal nostro splendido territorio, dalla nostra storia, dalla nostra splendida gente, mentre le politiche degli ultimi decenni sono sempre state volte a favorire la medio alta borghesia….
Basta speculazione alle spalle del popolo!

STAGIO STAGI
Il plesso scolastico Stagio Stagi è da anni sottoposto a interventi di lavori straordinari, cercando di rattoppare, un pò quà un pò là, una struttura che forse ormai è giunta al capolinea. La nuova giunta non è da meno visto che ha deciso di ridurre il numero delle classi presenti nella struttura , per dar via al risanamento di una parte di essa. Fin qui ci possiamo stare, le classi in eccesso sono state spostate al S.Agostino, e tutto sembra andare bene. Sembra perchè, vi ricordate la scuola elementare del crociale? E’ stata chiusa lo scorso anno per mancanza di iscrizioni e se vi ricordate, in campagna elettorale, Giovannetti aveva manifestato la preoccupazione che potesse diventare, qualora avesse perso, un gigantesco campo rom. Ebbene, Giovannetti ha vinto e poteva usarla come provvisorio rimpiazzo delle Stagio Stagi, invece, la giunta, il 9 agosto ha deliberato un bando che trasformerà la scuola pubblica in privata, e non solo, perchè vi è anche una clausula che specifica che se nell’arco dei 9 anni della concesione, il comune decidesse di vendere il bene pubblico, ovviamente la società affidataria sarebbe la prima nella lista degli aventi diritto di acquisto.
Ora, in questo periodo, dove la carenza di strutture pubbliche decenti sono sempre meno, in un comune dove hai già un grosso problema da affrontare come le Stagio Stagi, privatizzare un bene pubblicco sano ci sembra la cosa più assurda ma evidentemente si pensa più ai soldi e sempre meno ai nostri ragazzi, professori e tutti coloro che lavorano quotidianamente per far si che tutto sia in ordine.
Per questo diciamo mille volte no alle privatizzazioni !

Potere al Popolo Versilia

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − tre =