Il caso del consigliere leghista di Viareggio che posta una foto dell’ISIS.

Era inevitabile che la foto postata, sul proprio profilo facebook, dal consigliere comunale della Lega, Alessandro Santini, creasse indignazione e disgusto. L’ex delfino del sindaco Giampaolo Bertola, nel quale poi ha sputato nel piatto appena ha avuto l’occasione dopo averci mangiato per anni, è da qualche mese consigliere della Lega, dopo aver militato in AN, PDL e Forza Italia. Per accattivarsi le simpatie di un elettorato becero e intollerante, ogni tanto, ne spara di grosse, ma quella che ha postato la sera del 11 maggio è una mancanza di rispetto per tutti che non può passare sotto silenzio. Il signor Santini ha messo sul suo diario facebook un immagine dei taglia gole dell’ISIS, con scritto grazie ragazze il bonifico è appena arrivato. Chiaro il riferimento alla liberazione di Silvia Romano. La propaganda politica purtroppo ormai viaggia con odio e demagogia, con strumentalizzazioni e fake news. Ma qui il politico moderno, quello che nel 2020 vorrebbe riaffidare le sorti del paese ad un re di casa di Savoia, si è superato con il cattivo gusto. Non si tratta nemmeno della stucchevole polemica contro silvia Romano piuttosto del non rendersi conto che verso certi criminali come i terroristi dell’ISIS non si può tenere un atteggiamento leggero e irresponsabile. In molti hanno giustamente criticato questa uscita che a voler essere buoni giudichiamo infelice. Repubblica Viareggina ha ripreso il post definendo l’immagine vergognosa, sottolineando come alle volte tra gli integralisti islamici e quelli leghisti vi siano punti programmatici comuni e chiedendosi come possa uno che posta simili robe pensare di candidarsi a sindaco della città?

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ tre = 12