Finalmente Zaki è libero. Manifestazione anche a Camaiore.

Finalmente dopo ventidue mesi di carcerazione preventiva e totalmente arbitraria, Patrick Zaki è stato scarcerato. Si tratta di una importante battaglia vinta ma non della vittoria della guerra, perché il regime egiziano mantiene i capi di accusa sulla sua testa. La pressione internazionale, di sicuro più di attivisti che dei governi, ha portato a casa un primo risultato. In Italia erano previste per il 7 dicembre ben oltre 50 appuntamenti in varie piazze in altrettante città. A Camaiore promosso da Amnesty International si è svolto un piccolo corteo cittadino che partito da Piazza DIaz ha raggiunto il municipio in Piazza San Bernardino. Presenti diverse decine di attivisti riconducibili a forze di sinistra. E’ intervenuto l’avvocato Aldo Lasagna del PD, che ha ricordato come molte altre persone in giro per il mondo siano detenute ingiustamente e di come bisogna pretendere che il governo egiziano faccia luce sulla vicena di Giulio Reggeni. Assente il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto presente invece la nuova sindaca di Massarosa Simona Barsotti.

Libertà per Zaki giustizia per Reggeni è lo slogan che attraversa mezza Italia. Purtroppo il governo italiano è stato molto timido con il governo egiziano che è bene ricordare che sta in piedi grazie ad un golpe appoggiato dagli USA.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + = 10