Granato (Pap): Attenzione! All’aeroporto di Pisa caricano armi per l’Ucraina e le spacciano per aiuti umanitari.

“Ai lavoratori e alle lavoratrici dell’aeroporto civile Galilei di Pisa era stato detto che avrebbero dovuto caricare aiuti umanitari destinati alle popolazioni ucraine: cibo, medicinali e altro materiale per affrontare le sofferenze dovute all’invasione russa.
Ma quando, pronti e (immagino) contenti, erano sul punto di caricare pacchi di solidarietà, si sono trovati davanti merce di tutt’altro tipo: casse piene zeppe di armi, munizioni, esplosivi! Un carico di morte e non di vita!
I lavoratori e le lavoratrici hanno incrociato le braccia.
Non hanno caricato le casse di morte. Si sono rifiutati di eseguire l’ordine.
Io sono con loro e unisco la mia voce a quella dell’USB che chiede di fermare immediatamente questi voli di morte mascherati da aiuti umanitari!

Il senatore Matteo Mantero di Potere al Popolo ha depositato un’interrogazione parlamentare per chiedere trasparenza sull’invio di armi all’Ucraina.
Che cosa dice il Governo a riguardo? Che tipo di armi si voleva che i lavoratori dell’aeroporto di Pisa caricassero per la Polonia e quindi per l’Ucraina? E perché sono stati mascherati come ‘aiuti umanitari’?
Attendiamo risposta dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini.
Giuliano Granato, portavoce nazionale Potere al Popolo

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 + cinque =