PRC circolo Caprili solidale con i lavoratori di Rete Versilia

S’è svolta, presso la Locanda della Mamma, una cena di solidarietà con i lavoratori licenziati da Rete Versilia. L’iniziativa promossa dal circolo Caprili di Rifondazione Comunista ha visto la partecipazione di diverse decine di persone. Il circolo di Rifondazione Caprili, attivo al Varignano, ha voluto sottolineare come sia importante stare al fianco dei lavoratori e alla loro vertenza. Il Signor Monciatti ha agito in modo arrogante come agiscono i padroni. Da anni a Viareggio quello che egli tocca si guasta. Alcuni dei lavoratori licenziati per fortuna hanno già ritrovato occupazione altrove. Altri, purtroppo, sono ancora disoccupati. Quello che è grave, ed era argomento di dileggio alla cena, è il fatto che il segretario dell’altro circolo di Rifondazione Comunista, il Manfredini, abbia accettato di lavorare per l’emittente televisiva dopo che questa ha provveduto ai licenziamenti. Non proprio un comportamento coerente per chi si definisce comunista. Alla cena era assente che il segretario di Federazione. Appare sempre più evidente che esistono all’interno del partito di Paolo Ferrero, a Viareggio, non solo due posizioni politiche diverse ma anche due comportamenti etici diversi. C’è chi come il circolo Caprili si impegna per ricostruire un’immagine credibile dei comunisti e si schiera incondizionatamente, con generosità, dalla parte dei lavoratori o dei senza casa e c’è chi invece pensa solo ai propri tornaconti burocratici come avviene in altri circoli.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque × 8 =