Desiderium una performance dove un ecologismo e un femminismo pagani si incontrano.

Desiderium la performance realizzata, nel museo popolare della pineta di Viareggio mercoledì 3 luglio, dagli artisti Chiara Clara Burgio e Alejandro Pardo Ulloa ha avuto tratti di un’intensità unica. Non si è trattato solamente di un incontro armonico tra i suoni e il teatro danza ma di una vera apologia della natura. Desiderium è una performance impregnata di ecologismo e femminismo. La Burgio con il suo abito rosso si è immersa nella natura recuperando quell’ardire del paganesimo ormai troppo spesso annacquato e avvilito dalla complessità della nostra società. Alla fine l’artista ha reso come vera attrice protagonista nonché regista: la natura. L’abbraccio con l’albero è un immagine suggestiva di come il femminismo e la femminilità possano difendere l’ambiente in quanto motore magico della natura. Nel danzare armonioso è emersa l’essenza di un ecologismo e di un femminismo ante litteram che custodivano le streghe.

Chiara Clara Burgio ha voluto ad ogni costo realizzare questa performance per portare il suo contributo alla battaglia “No Asse.”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to Desiderium una performance dove un ecologismo e un femminismo pagani si incontrano.

  1. Anna Maria says:

    Fuori dal sabba del nostro tempo,
    una fusione tra la Donna e la Natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − 3 =