Non una di Meno Viareggio solidale con l’artivista Alessandro Giannetti, colpito da un decreto penale di Condanna a La Spezia.

“Come NUDM Viareggio esprimiamo massima solidarietà all’ artivista, compagno e amico Alessandro Giannetti che è stato raggiunto da decreto penale di condanna a 3 mesi di reclusione commutati in 3357 euro di sanzione pecuniaria a seguito della performance artistica “Ogiugno Oluglio”, nata in risposta alla censura da parte dell’amministrazione comunale e del museo CAMeC di La Spezia.

In quell’occasione Alessandrone ha deciso di scrivere con il suo sangue “Demilitarizzare il mondo” sul muro concesso per tutto il periodo della mostra.

Riteniamo questo procedimento di una violenza inaudita, un’attacco gravissimo alla libertà personale e alla libertà di espressione.

La censura dell’arte e il militarismo che incombe ci portano indietro a momenti di oscurantismo che non vorremo più vedere.

In questi giorni anche in città dobbiamo alzare la voce per dire che in una manifestazione popolare, come quella del carnevale, fatta di allegria, colori e pace sarà presente la banda della Nato.

La spettacolarizzazione della violenza e della guerra è un messaggio che non deve passare in nessun modo.

Oggi e sempre saremo dalla parte di chi, come Alessandrone, si batterà contro questa arroganza militarista e istituzionale e lo faremo anche usando i nostri corpi.”

#NUDMVIAREGGIO #Demilitarizzarelaspezia #Demilitarizzareilmondo #Giacomoverde

Non una di Meno Viareggio

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 4 = otto