A Repubblica Viareggina non piace la visita di Ignazio La Russa in città.

“Il fatto che sia la seconda carica dello stato, non attenua e tanto meno cancella le sue responsabilità politiche. Nostalgico del ventennio, con un passato da squadrista, negli anni ’70, nel Fronte della Gioventù, Ignazio Benito La Russa è persona a noi non gradita.

Non dimentichiamo che il 12 aptile 1973 guidò una manifestazione non autorizzata, nella quale morì il poliziotto, Antonio Marino ucciso da una bomba militare da esercitazione. Il modo spudorato con cui, oggi, difende il figlio accusato di violenza sessuale e le continue esternazioni sessiste ci confermano le qualità del personaggio. Ci dispiace ma non ci sorprende, vista la faziosità di chi organizza i dibatti al Principe di Piemonte, la sua presenza il prossimo 14 luglio in quel luogo.”

Repubblica Viareggina

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − = 1