Ennesimo procedimento penale contro il movimento di lotta per la casa viareggino.

“Doveva iniizare, lo scorso 17 luglio ma è stato rimandato al prossimo 2 ottobre, l’ennesimo procedimento penale contro il movimento di Lotta per la casa viareggino. I legali Stefano Gambini e Francesca Trasatti chiederanno l’archiviazione, anche, perché nessuno dei tre indagati abita più nella casa occupata. Si tratta di un richiedente asilo iracheno e di due giovani marocchini uno, oggi, ospitato all’ostello della Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare e l’altra ospitata dove lavora come badante. Persone che in uno stato di necessità avevano trovato rifugio presso la casa di Torre del Lago, da oltre un anno ribattezzata spazio sociale *Giovanni Menichini” in memoria di uno degli occupanti storici di quella casa. Per l’ occupazione di quella casa si sono già svolti ben due processi che hanno visto l’assoluzione di tutti e sei gli imputati. Cosa curiosa che uno degli attuali imputati è stato già processato e assolto in uno di questi precedenti processi. Come AS.I.A USB e Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare esprimiamo pieno sostegno agli imputati e ribadiamo che dispiace vedere la magistratura perdere tempo e soldi in robe pretestuose, invece di concentrarsi su cose più serie come il malaffare e la criminalità che perversa in città.Siamo, tuttavia, fiduciosi che il buonsenso prevarrà.”

AS.I.A. /USB Viareggio

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 × otto =