Applausi e commozione per il Flash mob di Rylab al presidio per la Palestina promossa da varie realtà viareggine.

La mobilitazione per la Palestina a Viareggio prosegue e sabato 16 marzo ha visto scendere in piazza quasi 200 persone, all’ iniziativa “faranno un deserto e lo chiameranno pace” promossa da Viareggio a Gaza, da Cantiere Sociale Versiliese, da Collettivo “Dada Boom”. Microfono aperto con molti inerventi di condanna per l’azione criminale di Israele. La piazza ha voluto ribadire di non essere equidistante e pacifista ma di stare senza se e senza ma dalla parte della Palestina. Intenso ed emozionante è stato il flash mob di Rylab “The sound of silence.” Il corpo di danza, ben diretto dalla ballerina professionista Eleonora De Vita, ha messo in piedi una performance che ha commosso le persone che passavano dalla passeggiata. Hanno aderito all’iniziativa Comitato Palestina, Repubblica Viareggina, Potere al Popolo, Insorgiamo Viareggio, Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista, Casa delle Donne, Non una di Meno, CRO Darsene, Circolo Partigiani Sempre, Resistenza Popolare, Militanza Comunista Toscana, Piattaforma comunista, Unione Inquilini, Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare, ASIA USB, Associazione di amicizia Italia Cuba, Centro di documentazione “Gino Menconi”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 × otto =