Repubblica Viareggina: Mei ed Alberici su certe emergenze sono inadeguati

index

Oggi Repubblica Viareggina ha incontrato gli assessori Mei e Alberici.

Erano presenti la Cgil , l’Associazione Marocco Insieme e, naturalmente, una delegazione degli immigrati di nazionalità marocchina, una settimana fa cacciati fuori dai locali di via Matteotti, angolo via Veneto, senza tener conto dei minimi livelli di umanità che, ogni amministrazione che si definisce pubblica, dovrebbe adottare in situazioni analoghe.

Pur non sottovalutando l’aspetto sociosanitario della vicenda, riteniamo infatti disumano il non aver tenuto in considerazione le conseguenze dell’atto di sgombero forzato: piu’ di dieci persone, con regolare permesso di soggiorno, sono state così costrette, per 2 notti a dormire al freddo invernale sotto il Comune, per altre due notti ad arrangiarsi, ancora al freddo, presso la Chiesetta dei Pescatori e per altre 3 notti ad appoggiarsi a strutture diversificate presenti sul territorio.

Si è creduto cioè di risolvere un problema causandone un altro ben più grave.

Nell’incontro gli assessori hanno dimostrato parziali ma ancora generiche disponibilità, di cui sarà da verificare a breve la concreta attuazione: già da stanotte infatti l’ amministrazione deve trovare spazi di pernottamento seri per almeno due persone.

Quello che secondo noi appare invece grave, è la non conoscenza della drammaticità della situazione venutasi a creare, come è emersa dall’incontro:

-L’assessora si è continuamente riferita agli immigrati con l’appellativo di “ragazzi”, dimostrando così di non sapere della presenza di almeno 3 anziani in precarie condizioni di salute.

-Le proposte offerte dagli assessori , ancora parziali e generiche, hanno riguardato , in particolare, la possibilità di accogliere, a totale loro carico , 5 adulti, in un appartamento in affitto, quando gli ospiti regolari da anni presenti in via Matteotti hanno raggiunto e superato le venti unità.

-Gli assessori, infine, hanno chiaramente dimostrato di non sapere che l’emergenza immediata stava riguardando 7 persone di cui 5 ospitate nei locali della Misericordia per complessivi 10 giorni.

Luna Caddeo portavoce di Repubblica Viareggina

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 8 = dieci