Murales in memoria di Sadak da parte del Dada Boom al Pronto Soccorso Abitativo

I lavori presso lo stabile Ex INAPLI, che ospita il Cantiere Sociale Versiliese e il pronto soccorso abitativo gestito dalla Brigata Sociale Antisfratto, hanno visto anche la ritintura della parete esterna in via Belluomini con affreschi realizzati dal collettivo Dada Boom. Se all’ingresso del Cantiere Sociale è stata raffigurata Rosa Luxemburg, all’ingresso del Pronto Soccorso Abitativo è stato raffigurato il compagno Sadak, giovane militante della Brigata Sociale Antisfratto deceduto a cui è stato proprio intitolato il pronto soccorso abitativo visto che fu uno di quelli a pensarlo e realizzarlo. Chi ha compagni non muore e Sadak oggi vive nelle lotte dei compagni che si battono per il diritto all’abitare contro ogni razzismo e discriminazione.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− due = 6