AS.I.A. USB è scesa in piazza al Varignano contro l’assenza di un piano casa da parte dell’amministrazione.

“Ieri 31 maggio siamo scesi nuovamente in piazza, questa volta al Varignano, per continuare a denunciare l’inadeguatezza di questa amministrazione sull’emergenza abitativa. Il presidio è stato confermato nonostante la pioggia.

Ci sono case chiuse che ERP non assegna e c’è sempre più gente senza casa. Gli affitti aumentano in modo vertiginoso e purtroppo c’è sempre più gente che subisce sfratti per morosità incolpevole. A tutto questo aggiumgiamo il problema delle residenze negate e anche il comportamento di certi assistenti sociali. Assenti quando servirebbero invadenti e pressanti in altri momenti. La povertà non è un reato e minacciare di toglieri i figli a chi vive in case occupate è semplicemente inaccettabile. Gli assistenti sociali dovrebbero risolvere i problemi alle famiglie non crearne loro di nuovi. Come AS.I.A. USB ringraziamo la Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare e Repubblica Viareggina per avere aderito.”

ASIA USB

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 8 = tredici