Ennesimo procedimento penale del movimento di lotta per la casa viareggino archiviato. Il comune invece di denunciare chi ha problemi abitativi aiuti a risolverli.

“Esprimiamo soddisfazione per l’ennesimo procedimento penale archiviato, riguardnte il movimento di lotta per la casa viareggino.”Esprimiamo soddisfazione per l’ennesimo procedimento penale archiviato, riguardnte il movimento di lotta per la casa viareggino.

Un iracheno, richiedente asilo, e una coppia di Marocchini messi temporeanemente in una casa occupata e autogestita di Torre del Lago dovevano rispondere di occupazione ma il giudice, dopo aver ascoltato Pm e avvocati della difesa, ha ritenuto di non dar luogo a procedere, anche perché quelle persone non avitano più in quel luogo.

La casa di Torre del Lago ha funzionato e funziona per l’emergenza abitativa come avrebbe dovuto funzionare un servizio efficiente che avrebbe dovuto mettere in funzione chi amministra. Quando uno supera lo stato di emergenza abitativa la lascia ad altri che vi entrano. E’ già accaduto molte volte nel corso degli ultimi dieci anni. Famiglie anche con minori hanno trovato, temporanea, assistenza in quella dimora che le istituzioni avevano, invece, lasciato in stato di abbandono. Ed è accaduto altre due volte che le persone che vi hanno dimorato venissero assolte in processi per occupazione. Sarebbe ora che l’amministrazione comunale, invece, di perdere tempo a denunciare e reprimere chi ha difficoltà economiche e abitative, pensasse seriamente a risolvere il problema casa.”

AS.I.A. USB

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× due = 12