Dibattito e perfomance della R3O DADA CREW, all’Accademia di Carrara, assieme agli studenti accampati per la Palestina.

Venerdì 31 maggio le/gli student* dell’accademia di Carrara, da giorni accampati con tende e sacchi a pelo per sostenere la Palestina, hanno dato vita prima ad un interessante dibattito con la R3O DADA CREW e con Conferenza Artistica sui temi dell’artivismo, della partecipazione e della convergenza artistica e poi ad una emozionante performance. La performance consisteva in alcune persone che si lavavano in una bacinella d’acqua torbida, ma più si lavavano e più divenivano sporchi e nel frattempo contavano.

Il significato della performance è palese. L’Occidente per quanto voglia non potrà lavarsi dal torbido delle colpe del genocidio in atto a Gaza. I numeri ripetuti possono simboleggiare sia il conteggio dei morti. sia i giorni del silenzio e della complicità con cui il sedicente mondo civile lascia che i sionisti uccidano i palestinesi. La performance si è conclusa, solo, quando l’acqua della bacinella è terminata, con il grido: “Free Palestine.”

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − = due