Per Repubblica Viareggina, Del Ghingaro ha abbandonato Torre del Lago.

“La frazione di Torre del Lago versa in pessime condizioni, totalmente abbandonata dall’amministrazione comunale. Sono lontani i bei tempi del turismo lgbtq plus. Troppe restrizioni ai locali della Marina.

Il Belvedere Puccini doveva essere pronto per la tappa del giro di Italia ma naturalmente i lavori non sono stati terminati in tempo ma sono molte le strade che versano in condizioni penose, con l’asfalto che manca o veri e propri crateri tipo via Don Innocenzo Lazzeri, solo per citarne una.

Quello che non manca a Torre del Lago, però, sono, invece le zanzare. Evidentemente per mantenere questa attrazione turistica l’amministrazione comunale quest’anno ha deciso di non fare la disinfestazione. Ci complimentiamo con l’amministrazione anche per i tanti torrelaghesi senza casa e per quelli costretti a vivere per strada. Ma il punto più alto o più basso, a secondo da dove vogliamo vederla, è l’incidente a 4 operai che lavorano al Teatro Puccinini. Non dimentichiamo che solo poche settimane fa la maggioranza che sostiene Del Ghingaro ha bocciato la mozione che chiedeva una commissione intercomunale sulla sicurezza del lavoro. Insomma una collezione di punti per danneggiare la frazione torrellaghese.”

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Per USB l’incidente sul lavoro al teatro del festival pucciniano non è fatalità.

AppleMark

Il grave incidente sul lavoro accaduto ieri durante uno scarico di materiale scenico presso il Teatro Puccini di Torre del Lago non va considerato come una tragica fatalità. Purtroppo, al di là delle indagini e dell’individuazione dei responsabili, nel nostro paese e nel nostro territorio gli incidenti anche mortali sono in aumento. Tutto ciò non è un caso. È frutto del peggioramento delle condizioni di lavoro, della precarietà e dell’assenza dei dovuti controlli e sanzioni.
Prima di tutto vogliamo esprimere la nostra vicinanza ai lavoratori e a tutte le maestranze del teatro. La dinamica dei fatti è ovviamente ancora da chiarire ma sembra che il carico non fosse direttamente fissato al mezzo. Ci auguriamo che la Fondazione, se questa ipotesi fosse confermata, prenda immediatamente provvedimenti. Servono maggiori controlli sulle società esterne, è necessario che i lavoratori siano messi nelle condizioni di rifiutarsi di svolgere le proprie mansioni nel caso in cui le condizioni di sicurezza non siano adeguate.
Affronteremo anche questi temi, nei tavoli sindacali previsti nei prossimi giorni con la dirigenza della Fondazione. Il tema della sicurezza così come quelli legati al salario e alle condizioni di lavoro all’interno del festival che negli ultimi anni hanno subito un peggioramento a fronte anche del vertiginoso aumento dei costi e dell’inflazione. Aumenti che hanno colpito in particolar modo il personale stagionale e i tecnici.

USB lavoratrici e lavoratori dei teatri

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Autoproduzioni, worksop e liveset in una bella domenica all’ex SARS.

Mercatino delle autoproduzioni, workshop, mostra e liveset hanno accompagnato la domenica pomeriggio dell’EX SARS. In serata c’è stata una cena vegana.

E’ stata Una giornata ricca di socialità in un posto che sta rinascendo grazie all’autogestione in una zona dove ci sono appetiti di speculatori.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Camminata e presidio in difesa della sanità pubblica a Lido di Camaiore.

Dopo la biciclettata della settimana scorsa è arrivata, domenica 26 maggio, la camminata per la sanità, sempre promossa del Comitato Sanità Pubblica della Versilia e Massa Carrara. Sono partiti dal Bagno Cavalluccio sulla passeggiata a mare del Lido di Camaior e si sono fermati al pontile. Qui si è svolto un presidio con striscioni, cartelloni e una finta bara a voler rappresentare cosa può accadere con liste d’attesa troppo lunghe, E’ stato distribuito un volantino e sono stati fatti interventi con il megafono. I tagli alla sanità hanno portato a far si che in Versilia ci sia una sola guardia medica, quando la legge ne dovrebbe prevedere una ogni 100.000 abitanti. L’automedica non è più presente nel comune di Camaiore. L’Istituto Tumori Toscano, che coordinava esami e visite di controllo periodiche dei malati oncologici, non svolge più il servizio e le prestazioni devono essere prenotate dai pazienti. A preoccupare, però, più di tutto sono le liste di attesa per viite che sono divenute lunghissime. Appare evidente, da parte di chi governa, il tentativo di spingere i pazienti a ricorrere al privato per favorire il profitto dei soliti noti. C’è un continuo lavorio di smantellamento di un diritto che dovrebbe essere garantito e tutelato dalla nostra carta costituzionale.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Una bella giornata di socialità al Cantiere Sociale Versiliese con mercato contadino, laboratori artistici, spettacolo teatrale e cena sociale.

Si è svolto sabato 25 maggio presso il Cantiere Sociale Versiliese il mercato “Liberi Tutte” con prodotti biologici. Dalle ore 15:30 alle 17:30 Nello Spazio Agape laboratorio d’Arte Esseressenza. Alle 19,30 a cura di IF Prana c’è stato lo Spettacolo di teatro e danza Ta Erotika, suddiviso in cinque quadri comici, che toccano la filosofia, il mito e la realtà. Uno spettacolo frizzante che ha divertito il pubblico presente. La giornata si è conclusa con una cena sociale. Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto per dei lavori di restaurazione dello spazio esterno del Cantiere Sociale Versiliese.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Cena in solidarietà ad un lavoratore licenziato al Circolo Partigiani Sempre di Viareggio.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Repubblica Viareggina giudica incivile lo sgombero di una persona malata e attacca l’amministrazione Del Ghingaro.

“Troviamo indegno di una città civile quanto è accaduto l’altro giorno. Una donna malata è stata buttata in mezzo alla strada dalla polizia municipale. Sgomberate anche altre persone che avevano occupato l’ex circoscrizione Marco Polo. L’amministrazione Del Ghingaro, che ha una assessora al sociale fantasma, ignora ogni problematica sociale trasformandola in questione di ordine pubblico.

Noi non ci stiamo e invitiamo le viareggine e i viareggini che hanno dignità e che conoscano la solidarietà a mobilitarsi.”

Repubblica Viareggina

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Rimossa la Palina recante la scritta “Largo 2 maggio 1920” Il Comitato 2 maggio esige spiegazioni.

“Stamani mattina abbiamo ricevuto una segnalazione di alcuni compagni che la palina recante la scritta: “Largo 2 Maggio 1920” posta di fronte alla Torre Matilde a indicare l’intestazione del Largo è stata tagliata alla base e non è rintracciabile.

Un fatto inquietante che pone molti interrogativi proprio a pochi giorni dalla cerimonia commemorativa della Giornate Rosse del Maggio 1920 con la deposizione di un mazzo di fiori proprio presso quella palina.

Mi sono recato prontamente presso l’Ufficio Tecnico della Mo.Ver (l’unico che ha legalmente la possibilità di effettuare simili operazioni) in via Regia e parlando con uno dei responsabili dell’Ufficio è emersa la loro totale estraneità nella rimozione della palina in oggetto.

A questo punto, dopo aver effettuato la segnalazione urgente al Comando dei Vigili Urbani di Viareggio perché si attivi presso la stessa Mo.Ver per riposizionare in tempi brevi la palina e all’Ufficio Protocollo del Comune di Viareggio per conoscenza, ci riserviamo di sporgere denuncia contro ignoti presso la locale stazione dei Carabinieri nelle prossime ore per questo reato.”

Andrea Genovali

Portavoce Comitato 2 Maggio 1920

Posted in Senza categoria | Leave a comment

E’ nato il Laboratorio intergalattico “Giacomo Verde” artivista e non sarà solo un archivio.

Per tenere vivo il pensiero del R3ODADAISTA Giacomo Verde, e rendergli il tributo che merita, è finalmente nato il Laboratorio intergalattico “Giacomo Verde” artivista

Si tratta di un archivio che fisicamente si troverà presso il Cantiere Sociale Versiliese in via Belluomini e che sarà consultabile da chiunque ne faccia richiesta.

Ma non è solo un archivio. Come si legge nel sito che abbiamo linkato sopra “Giacomo considerava l’artivismo come una fusione consapevole di creazione artistica e azione politica, come un modo di essere nel contemporaneo. Allora era quasi un obbligo creare un archivio come un laboratorio che non sarà solo un deposito di opere, ma un luogo di riflessioni, dibattiti, ricerca e produzione continua.”

Questa esperienza si metterà in stretta relazione con altri archivi di movimento sparsi per l’Italia.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Presidio per l’abitare al Varignano chiede le dimissioni dell’assessora al sociale di Viareggio, Sara Grilli.

Mercoledì 22 maggio ASIA USB e Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare in piazza Karlovy Vary, al Varignano, hanno promosso un volantinaggio ed un presidio per il diritto all’abitare. Al presidio hanno aderito anche il Cantiere Sociale Versiliese, Italia Cuba, il Collettivo “Dada Boom”, Insorgiamo Viareggio, Potere al Popolo e Repubblica Viareggina. E’ stato appeso uno striscione che chiede le dimissioni dell’assessora Sara Grilli ritenuta inadeguata ad affrontare l’emergenza abitativa.

Pubblichiamo qui sotto il volantino distribuito

Dopo le mobilitazioni di aprile, culminata con un’iniziativa il 28 aprile con un centinaio di compagne e compagni sul tetto delle case occupate della stazione, siamo riusciti a rinviare gli sgomberi ad ottobre.

Questo significa che LA LOTTA PAGA!

Mentre noi da anni con le pratiche di mutualismo, autogestione e riappropriazione cerchiamo di aiutare famiglie in emergenza abitativa. Le istituzioni sgomberano e sfrattano. Chiudono l’acqua e negano le residenze anche a minori.

L’amministrazione Del Ghingaro ha trasformato la città in un cantiere aperto, Iniziando decine e decine di lavori e non terminandone alcuno. I marciapiedi sono dissestati, le strade sono piene di buche e le periferie versano in completo abbandono. Stadio e Piscina sono chiusi. Non ci sono gli scuolabus e l’emergenza abitativa è in continuo aumento come possiamo vedere dalle tante persone che chiamano il nostro sportello.

SERVE UN CAMBIO NETTO E RADICALE DELLE POLITICHE SOCIALI

1) Stop sgomberi e sfratti.

2) regolarizzazione degli occupanti che vogliono tornare nella legalità

3) Destinazione di parte degli immobili chiusi all’emergenza abitativa, come facciamo noi da anni con lo Spazio Socio Abitativo “Giovanni Menichini” in via Kennedy a Torre del Lago.

4) Basta murare le case ERP e ridurre i tempi di assegnazione a non oltre i 2 mesi.

5) Aprire un tavolo permanente con sindacati e associazioni per affrontare non solo il piano casa ma le nuove povertà. Altro che farsi negare come fa l’assessora Sara Grilli.

6) Concedere la residenza nella via fittizia di via dei Vageri a chiunque ne abbia i requisiti e non negarla in modo arbitrario e cinico come avviene adesso.”

AS.I.A. USB Viareggio

Brigata Mutuo Sociale per l’Abitare

Posted in Senza categoria | Leave a comment